Published On: Mar, Ago 22nd, 2017

Fermare gli imbecilli che deturpano i muri di città e borghi storici

Augusto Sartori, presidente Ascom Santa Margherita Ligure–Portofino torna a parlare di una piaga mostruosa per la dignità dei cittadini e dei turisti: i “colibatteri” epidemizzati con pseudo graffiti e “murales”, e veri scempi propinati con lo spray ai muri di case storiche.
Come combattere questa battaglia? Forse a colpi di telecamera, per identificare gli spray-maniaci e costringerli a ripulire i muri insozzati dal nulla di parole stolte e sgraziati tratti di colore.

Afferma Sartori: “Apprendo che a Santa Margherita diverse saracinesche e muri, prospicenti ad attività commerciali, sono stati imbrattati con scritte demenziali fatte con lo spray. Si auspica, come Ascom, che quanto prima gli autori di tali gesti incivili vengano identificati e conseguentemente denunciati alle autorità competenti.”