Published On: Gio, Apr 18th, 2013

Festa della Liberazione, le iniziative del Comune di Chiavari

Presentato questa mattina in Comune a Chiavari il calendario delle manifestazioni organizzate in occasione del 68° anniversario della Liberazione.

Il Sindaco Roberto Levaggi ha presentato questa mattina il calendario dedicato alla festività del 25 aprile realizzato del Comune di Chiavari con la collaborazione di Anpi Chiavari, della Scuola di Telecomunicazioni delle Forze Armate di Caperana, della Società Economica di Chiavari, dell’Istituto Ligure per la storia della Resistenza e dell’Età contemporanea di Genova, della Società Filarmonica “Città di Chiavari” – Tigullio Jazz Big Band e del Centro Culturale “Il Ponte sul Mare”.

«Si tratta di un calendario ricco che ci permette di riscoprire i valori delle Liberazione e della Resistenza come unitari – ribadisce il Sindaco Roberto Levaggi – Siamo tornati ad un’antica e proficua tradizione, coinvolgendo tutto il tessuto istituzionale e sociale della città. Personalmente sono molto contento di quello che si è scelto di fare».

Per il 25 aprile, spiega il Sindaco Roberto Levaggi, il Comune ha organizzato diversi appuntamenti. «Abbiamo scelto di dare un valore aggiunto alla commemorazione. Festeggiare solamente il giorno del 25, non permette di richiamare la giusta ed adeguata valenza storica e sociale della Liberazione. Per questo motivo abbiamo scelto di realizzare una settimana di appuntamenti variegati, per dare il senso ai nostri concittadini dell’importanza che hanno per la nostra democrazia i valori della Resistenza».

Soddisfatto anche il Presidente dell’Anpi Chiavari, Roberto Kasman. «Credo che si possa dire che abbiamo fatto un ottimo programma. Un ringraziamento va all’amministrazione che si è resa disponibile ad accogliere le proposte di tutte le associazioni».

Il programma prevede l’apertura dei festeggiamenti sabato 20 aprile alle ore 15 con la consegna del Premio Anpi Don Bobbio e la Proclamazione dei vincitori del Concorso Anpi per le Scuole di Chiavari che ritornano ad essere ospitati nella Sala Consiliare di Palazzo Bianco. All’appuntamento interverranno il Sindaco Roberto Levaggi, il Vicepresidente Emerito della Corte Costituzionale Fernanda Contri e lo storico Vittorio Civitella.

Mercoledì 24, invece, previsto un doppio appuntamento. Alle ore 17.30 nella Sala Ghio-Schiffini della Società Economica il Sindaco Roberto Levaggi e il Presidente dell’Ilsrec Giacomo Ronzitti presenteranno, insieme all’autore, il libro “Il Secolo Breve nel Tigullio” di Giorgio Getto Viarengo. In serata, dalle ore 21, sarà invece il Centro Culturale “Il Ponte sul Mare” ad organizzare all’Auditorium San Francesco una serata in memoria di Aldo “Bisagno” Gastaldi, alla quale interverrà il nipote dell’eroe della Resistenza.

Giovedì 25 sarà la volta delle commemorazione ufficiale che per quest’anno tornerà nella vie della città con il corteo ufficiale che condurrà le autorità e i Chiavaresi da Piazza Nostra Signora dell’Orto, fino al Cimitero Urbano, passando per Via della Cittadella, Piazza Mazzini, Via Martiri della Liberazione, Piazza Matteotti, Via Vittorio Veneto, Piazza Roma, Corso Dante, Piazza Cavour, Via Magenta, Via Entella e Via Piacenza. Novità per la giornata del 25 saranno: alle 8.30 la deposizione di una corona alla lapide dedicata ad Aldo “Bisagno” Gastalti nella Caserma della Scuola di Telecomunicazioni delle Forze Armate di Caperana, che sarà accompagnata dall’alzabandiera ufficiale, e la deposizione di una corona al muro delle fucilazioni nel Poligono di Tiro che avverrà alla conclusione del corteo. A chiudere la mattinata saranno l’intervento del Sindaco Levaggi, la consegna dei premi del Concorso Anpi per le Scuole di Chiavari e la commemorazione dei caduti da parte dei Giorgio “Getto” Viarengo.

I festeggiamenti però proseguiranno con l’ultimo evento previsto sabato 27 alle ore 17 nell’Auditorium San Francesco. Qui la Tigullo Jazz Big Band metterà in scena lo spettacolo musicale “Dalla Rivoluzione Francese a Bella Ciao” con testi di Federico Canale letti dall’attrice Daniela Franchi.
Di seguito una delle più belle versioni di Bella Ciao, fatta non da un italiano ma da un grande montenegrino come Goran Bregovic.

Sandro Pertini a Sestri Levante

Sandro Pertini a Sestri Levante

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>