Published On: Ven, Lug 10th, 2020

Festa enogastronomica a Conscenti (Ne, val Graveglia), sabato 11 luglio

NE- Dopo la buona riuscita di “Radio Val Graveglia per un giorno” del 21 giugno, ecco che l’Amministrazione Comunale di Ne in collaborazione con gli esercenti del borgo di Conscenti propone, sabato 11 luglio 2020, un’altra serata enogastronomica a partire dalle ore 18. Lo scenario è lo stesso: le piazze di Conscenti apparecchiate per godere al meglio della musica in filodiffusione al fresco dell’aria pura della Val Graveglia, come del resto non cambiano gli ingredienti di una ricetta vincente: buona cucina e buon vino!

La serata s’intitola “Luglio col beNE che ti voglio…”, un richiamo in musica alla spensieratezza dell’estate, ma il tema di fondo, “Facciamo squadra!”, nasce da lontano, dalla vittoria dell’Italia ai Mondiali di Spagna avvenuta nel 1982, proprio l’11 luglio! Un tema attuale, in un momento dove è essenziale restare uniti nel combattere un nemico oscuro, quale il covid-19, che ha condizionato le vite di tutti e ha lasciato segni profondi nella visione e nella gestione del futuro più prossimo.

Ed ecco, allora, che i nostri giocatori-ristoratori scendono in campo con la loro formazione del menù: in “Un’estate italiana” (Bennato-Nannini) come questa, la “Trattoria dei Mosto” ci propone focaccia al formaggio tipo Recco, frittura di calamari e gallina lessa ripiena, mentre l’ “Ostaia Antiga” grida “W l’Italia” (De Gregori) con il suo polpo con patate e seppie in umido. C’è poi chi, come la “Trattoria Castigiun”, celebra campioni importanti del calcio italiano come Oriali  con “Una vita da mediano” (Ligabue) ed annaffia un menù nostrano a base di lasagne al pesto e cima alla genovese con Sangria, proprio in richiamo ai mondiali, o come l’ “Enoteca U Cantu” che dedica a Franco Baresi il suo cocktail di aperitivo e a “Gaetano e Giacinto” (Stadio) le sue trofie al ragù di mare e i suoi semifreddi. Ed infine festa sia con i burritos e i famosi cuculli del Circolo Acli “La Garibaldina” sulle note di Waka Waka di Shakira.
Naturalmente tutti i piatti possono essere consumati a casa con asporto.