Published On: Sab, Set 19th, 2015

Festival della punteggiatura (sacrosanto!), e conferenza su Sibelius a Santa Margherita

Festival della punteggiatura              – Venerdì 25 settembre, ore 16.00
Introduzione ad alcuni segreti della punteggiaturaattraverso le testimonianze e le competenze di autori ed esperti:
Elisa Tonani, Università di Genova, saggista;
Simone Fornara, Università SUPSI, saggista;
Enrico Testa, Università di Genova, saggista;
Luca Raffaelli, scrittore, sceneggiatore e regista (presentatore televisivo e radiofonico, esperto di fumetti).            

“Il silenzio parla…”   – Sabato 26 settembre, ore 17.00
La vicenda umana e compositiva di Jean Sibelius, nel 150° anniversario dalla nascita.

Federico Ermirio, compositore e Direttore Artistico del “Sibelius Festival”, nell’ambito del “Sibelius Festival – Golfo del Tigullio” 2015.

Spazio Aperto di Via dell’Arco, Santa Margherita Ligure

Festival della punteggiatura, venerdì 25

Ogni volta che scriviamo e leggiamo entriamo in rapporto, in modo più o meno consapevole,  con la punteggiatura: guida a volte vistosa, a volte discreta del pensiero che si traduce in parole.

A “Spazio Aperto” si parla dei segni di interpunzione nella didattica (Simone Fornara), nella poesia (Enrico Testa), nel fumetto (Luca Raffaelli), con l’introduzione di Elisa Tonani, dottore di ricerca che ha lavorato sugli usi e le funzioni del “bianco tipografico” e dell’interpunzione e ha pubblicato i volumi  “Il romanzo in bianco e nero” e “Lessico, punteggiatura, testi“. Una buona occasione per rendere giustizia a forme troppo spesso trascurate nell’epoca degli smartphone.

sabato 26
Johan Christian Julius Sibelius, che poi avrebbe scelto di farsi chiamare Jean, nacque l’8 dicembre 1865 a Hämeenlinna, nell’allora Granducato russo della Finlandia.

Ricorre quindi il 150° anniversario del compositore sinfonico ritenuto uno degli uomini più rappresentativi della Finlandia, le cui composizioni sono eseguite in tutti i Paesi dalle più importanti orchestre e dai più celebri cantanti e strumentisti.

Federico Ermirio, docente presso il Conservatorio “Giacomo Puccini” di La Spezia, già Direttore del Conservatorio “Antonio Vivaldi” di Alessandria, racconta a “Spazio Aperto” l’artista e le sue opere, l’avventura di un uomo che suonava il violino con passione travolgente e che il padre  avrebbe voluto avvocato.

Nei primi anni del secolo scorso Sibelius scelse l’Italia come luogo di soggiorno e di ispirazione artistica, definendola “terra ideale, sorgente di natura e arte figurativa”; il Golfo del Tigullio alimentò la sua ispirazione al punto da abbozzare proprio a Rapallo (soggiornò con la famiglia in una pensione sul lungomare, dove è stata apposta una targa commemorativa) parte della “Seconda Sinfonia” e del celeberrimo “Concerto per violino”. Jean Sibelius morirà il 20 settembre 1957 a Järvenpää, nell’amata Finlandia divenuta nel frattempo indipendente.

Entrambi gli incontri hanno il patrocinio del Comune di Santa Margherita. Appuntamento venerdì 25 alle ore 16.00 e sabato 26 settembre alle ore 17.00, in via dell’Arco 38 a Santa Margherita Ligure. L’ingresso, come per tutte le iniziative dell’Associazione “Spazio Aperto”, è libero e gratuito.
sibelius Rapallo

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>