Published On: Mar, Mar 26th, 2013

Fiamme a villa Robilant: distrutto un appartamento

Incendio a Villa RobilantRAPALLO. Pomeriggio infernale a Villa Robilant, caratteristica ed elegante dimora settecentesca a picco sul mare. Le fiamme sono divampate intorno alle 17:30, per cause ancora da chiarire, da un appartamento posto al primo piano.

Quattro squadre dei Vigili del Fuoco sono giunte immediatamente sul posto dalle caserme di Rapallo, Chiavari e Genova. A complicare l’intervento sono state, in primo luogo, le ridotte dimensioni di Via Avenaggi, tortuosa strada pedonale litoranea nella quale riuscivano a transitare solo le camionette.

484168_3093420471326_739145875_n

“Difficile operare in queste condizioni – spiega il caposquadra al termine dell’intervento – siamo abituati ad avere tutta l’attrezzatura a portata di mano, ma qui non era proprio possibile”. Autobotti e veicoli di supporto si sono infatti dovuti fermare all’ingresso della biblioteca civica, mentre autorepiratori, scale e manichette si facevano strada tra il fangoso cantiere di villa Tigullio per poi essere calate a braccia dall’imponente muraglione affacciato sul mare.

I Vigili del Fuoco hanno provato ad accedere dall’appartamento posto all’ultimo piano  della villa dalla quale fuoriusciva una densa coltre di fumo, poi è scattata la ricerca dell’origine delle fiamme. Individuato l’interno, i vigili hanno tentato di sfondare la porta d’ingresso ma il pavimento piastrellato, sollevatosi a causa dell’elevato calore prodotto dalle fiamme, rendevano l’operazione impossibile.

Incendio a Villa Robilant

L’incendio è stato quindi inizialmente contenuto “alla cieca”, introducendo le manichette dal piccolo varco aperto dai pompieri, nel frattempo altri uomini si aprivano la strada e riuscivano ad accedere all’appartamento per domare definitivamente le fiamme. Dopo circa un’ora il rogo era stato spento e sono scattate le prime verifiche per scoprirne le cause e verificare lo stato di agibilità degli appartamenti confinanti.

L’appartamento da cui è partito l’incendio, le cui cause dovrebbero  essere riconducibili ad un corto circuito, è andato completamente distrutto, mentre i vicini non hanno fortunatamente subito alcun danno se non la sgradevole ed acre infiltrazione dei fumi che ne pervaderà le stanze per giorni.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>