Published On: Lun, Mar 10th, 2014

Finanziamento a tasso agevolato a imprese che acquistano nuovi beni

E’ il momento di rilanciare l’economia delle imprese e delle famiglie. Un momento utile per investire nel lavoro -se è vero, come è vero- che siamo alla fine degli anni neri della crisi, e che siamo alla vigilia di una inversione delle politiche governative, con un alleggerimento del carico fiscale che dovrebbe aggirarsi sui 10 miliardi di euro, secondo le indiscrezioni sulle imminenti scelte del governo di Matteo Renzi.
Su Tigullio News abbiamo reso noto alcuni interessanti finanziamenti a fondo perduto per le aziende agricole e per i giovani agricoltori (vedere QUI).
Abbiamo anche promosso la consulenza a famiglie e aziende per l’accesso a mutui casa e a finanziamenti bancari a imprese e famiglie (vedere QUI).

Ecco ora una agevolazione finanziaria, che consiste in un finanziamento agevolato con un tasso di interesse  del 2,75% su 5 anni con preammortamento di 1 anno.  Altra agevolazione e’ la copertura a garanzia dell’80% del totale richiesto a finanziamento.

Investimento minimo 20.000 euro, massimo 2 milioni di euro.

I beni devono essere nuovi di fabbrica. Gli investimenti ammissibili  sono per:

a) creazione di una nuova unità produttiva;

b) ampliamento di una unità produttiva esistente;

c) diversificazione della produzione di uno stabilimento;

d) cambiamento fondamentale del processo di produzione complessivo di una unità produttiva esistente;

e) acquisizione degli attivi direttamente connessi ad una unità produttiva, nel caso in cui l’unità produttiva sia stata chiusa o sarebbe stata chiusa qualora non fosse stata acquisita e gli attivi vengano acquistati da un investitore indipendente.

Gli investimenti dovranno essere avviati successivamente alla data della domanda di accesso ai contributi, ovvero entro il termine previsto negli specifici regolamenti comunitari settoriali.  Spesa minima su fattura come base imponibile: 500 euro.

Nel settore dei trasporti le spese relative all’acquisto dei mezzi e delle attrezzature di trasporto sono ammissibili limitatamente alle imprese che esercitano attività diverse da quelle del trasporto merci su strada e del trasporto aereo.  Si potra’ presentare domanda da fine marzo.

Per chiarimenti telefonare allo studio di consulenza Sandro Biasotti al 393/9388053
agricoltura

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>