Published On: Ven, Mar 23rd, 2012

“Fotografare la scena”: gli scatti di Giulia Spinelli alla sala Sivori di Genova

SESTRI LEVANTE. Dopo il successo di Musica in uno scatto, prima mostra della fotografa amatoriale Giulia Spinelli, arriva la consacrazione, con una personale curata dal professionista Alberto Terrile. Fin qui niente di strano, se non fosse che Giulia ha solo 12 anni e in meno di due, da quando cioè ha iniziato a coltivare questa innata passione, ha già fotografato centinaia di artisti locali, nazionali ed internazionali. Fotografare la scena è il titolo della mostra che si andrà ad inaugurare martedì 27 febbraio nella sala Sivori di Genova, con quasi 50 scatti inediti selezionati dallo stesso Terrile: “un giorno trovai la mail di questa ragazzina che mi chiedeva un parere sulle sue fotografie, ci pensai un po’ su prima di risponderle, poi decisi di premiare la sua intraprendenza e la incontrai con i suoi genitori – spiega il fotografo – le diedi alcuni consigli su tagli e composizione, facendo un po’ da tutor a distanza. Con talento,volontà e grande determinazione Giulia ha proseguito e ho deciso di dedicarle una personale”.

Al Teatro Carlo Felice, così come nei locali live del Tigullio, Giulia è ormai una habituè. Le immagini selezionate per la mostra, in parte dell’anno scorso e in parte scattate ai più importanti concerti passati per la Liguria nel 2012, sono tutte diverse: tra le più recenti, quelle che immortalano Roger Daltrey, Elio e le storie tese e Mario Biondi, che ha apprezzato al punto di utilizzarne alcune sul web, avviando anche un rapporto di amicizia con la giovane fotografa. All’inaugurazione di martedì 27 marzo Giulia ha invitato tutti gli artisti che figurano tra i suoi contatti e, in particolare, quelli raffigurati nella mostra: “per me è una grande soddisfazione quando sono loro ad invitarmi alle loro prove o ai concerti o quando sono le società di eventi a contattarmi per andare ad immortalare gli artisti – spiega Giulia – il cantautore Alberto Napolitano, per esempio, mi invita spesso e ha persino accettato di venire nella mia scuola, che è ad indirizzo musicale ed intitolata a Fabrizio De Andrè, per parlare di lui e suonare insieme a noi studenti”. In queste settimane una versione multimediale degli scatti di Giulia è visibile anche all’Ostaja Capocotta, dove le immagini ritraggono e fanno da sfondo agli artisti in calendario nelle serate musicali della domenica (vedi questo articolo). Presto alcune foto della giovane saranno presenti anche sul sito del canale Youtube dell’etichetta OrangeHomeRecords di Raffaele Abbate, insieme ad un brano dell’artista chiavarese Luca Falomi: “negli studi di Leivi ho avuto modo di fotografare molti artisti – spiega Giulia – come Stefano Marelli con il suo trio, Armando Corsi con Rosa Martirano, Hannah Scott (vedi questo articolo)e Eros Cristiani, il pianista scelto da molti artisti, tra cui Roberto Vecchioni“.

La mostra Fotografare la scena, curata dal fotografo professionista genovese Alberto Terrile, sarà aperta con ingresso gratuito dal 27 marzo al 12 maggio nella sala Sivori di via Santa Caterina 12 r,rispettando gli orari di apertura del cinema. Gli studi della OrangeHomeRecords di Leivi, il negozio di strumenti musicali Fat Jack di Sestri Levante, il Cinema Teatro Centrale di Santa Margherita Ligure e lo studio di consulenza pedagogica Ebc sono gli sponsor dell’iniziativa.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>