Published On: Gio, Lug 18th, 2019

Fralemura festival, dal 26 al 28 luglio, con Lucia Vasini, Antonio Cornacchione, Carlo Fava

Comune di Framura. Dal 26 al 28 luglio 2019
FRAleMURA FESTIVAL 2019 – IV Edizione
Lucia Vasini, Antonio Cornacchione, Carlo Fava
I cantastorie e i giullari più lucidi e graffianti per una riflessione sulla comicità a 50 anni dal Mistero Buffo di Dario Fo e Franca Rame.

Tre giorni di eventi a ingresso libero, tra teatro, musica e poesia nella quiete di orti, piazze e carruggi dell’antico borgo medievale, a picco sul mare. L’evento è organizzato e diretto come ogni anno da Livia Grossi, giornalista del Corriere della Sera.


“Questo Festival nasce dall’amore per questo luogo”, afferma Livia Grossi, “un borgo medievale fatto di silenzio, bellezza e natura, la mia oasi di pace dove mi rifugio appena posso, a due passi dalle Cinque Terre. Un angolo incantato tra cielo e mare, sentieri, profumi, muretti a secco, gatti e zero macchine. FraleMura Festival nasce da qui, dal desiderio di restituire il grande regalo che questa magica terra mi sta facendo da oltre dieci anni.

Nessun palco, nessuna struttura invasiva, né impianti audio ad alto volume, solo qualche luce necessaria per la realizzazione e un’amplificazione che sfrutta al meglio la cassa acustica naturale del luogo dove va in scena lo spettacolo. Una tre giorni con artisti che vivono l’atmosfera di Framura, a contatto diretto con chi la abita. Qui gli artisti dormono nelle case delle persone che li ospitano, non si ‘esibiscono’, ma vivono nel borgo prima e dopo lo spettacolo; non vanno in scena, ma s’incontrano con il pubblico in un meraviglioso e intimo palcoscenico naturale a quatr’occhi negli orti”.  

EDIZIONE 2019 – GLI ARTISTI PRESENTI
Lucia Vasini è uno dei pilastri della nostra scena. In teatro ha lavorato con artisti come Dario Fo, Franca Rame, Gabriele Salvatores, Paolo Rossi, e ora dopo il suo “Mistero Buffo, parti femminili”, si è conclamata vera erede della Rame.

Antonio Cornacchione in tv famosissimo per il suo “Povero Silvio”, in teatro ha recentemente debuttato con “Votatevi, noi siamo voi” e “D.E.O. Ex Machina”, un lavoro autobiografico in cui il comico riflette sulla gloriosa storia dell’azienda Olivetti e svela le sue ‘memorie di impiegato’

Carlo Fava, noto cantautore già al fianco di Noa al Festival di Sanremo e in tv con Enzo Iannacci, nonché autore di “Dottore”, canzone interpretate da Mina in duetto con Beppe Grillo. Un’artista doc, in magico equilibrio tra Paolo Conte e il teatro-canzone di Giorgio Gaber.

Raffaele Kohler (trombettista) il nostro colto “pifferaio” magico sarà al Festival con alcuni musicisti con cui collabora abitualmente. Nel suo portfoglio: Moni Ovadia, Afterhours, Vinicio Capossela, Orchestra Sinfonica di Sanremo, Orchestra Filarmonica del Conservatorio di Milano, Orchestra Filarmonica Europea e Banda Osiris.

Livia Grossi è una giornalista milanese, da una ventina d’anni si occupa di teatro e cultura per il Corriere della Sera. L’amore per i viaggi l’ha portata a realizzare alcuni reportage in diversi parti del mondo. Da qualche tempo i servizi realizzati in Africa, Albania e Sud America sono diventati “reportage teatrali”: o meglio pagine di “ Giornale Parlato”, una forma di giornalismo detto in scena, come se il palco fosse una pagina di un magazine, con contributi fotografici, interviste in video, musica dal vivo e la giornalista che “legge il pezzo” guardando negli occhi il lettore.

Le sue pagine di giornalismo live, ”Nonostante voi. Storie di donne coraggio” e “ Ricchi di cosa, poveri di cosa?”, sono stati in scena in diversi teatri, tra cui  Lac Lugano Arte Cultura, Teatro Franco Parenti, Teatro del Tosse e al Suq Festival di Genova.

PER INFORMAZIONI IAT di Framura (Sp) 0187.81.0522 dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00