Published On: Mar, Lug 28th, 2015

Gallerie di Moneglia chiuse di notte per asfaltatura dal 29 al 31 luglio

La strada delle gallerie per Moneglia sarà chiusa nel tratto Sestri Levante – Vallegrande dalle ore 21 del 29/07 alle 4 del 30/07 e dalle 21 del 30/07 alle 4 del 31/07 per consentire l’esecuzione dei lavori di asfaltatura per il ripristino del manto stradale.

Si tratta di ex gallerie ferroviarie che risalgono all’Unità d’Italia, strette perché a binario unico, ora utilizzate per il traffico automobilistico, dopo l’apertura del nuovo tratto a doppio binario.

                   FERROVIA GENOVA-PISA
Il 23 novembre del 1868 venne aperta la parte genovese della linea con l’inaugurazione della tratta, di 36 chilometri, tra Genova Brignole e Chiavari, seguita dal prolungamento fino a Sestri Levante, inaugurato il 25 aprile 1870.

Corniglia (Cinque Terre). Più in basso il vecchio tracciato del 1974, dismesso in occasione del raddoppio.

Tratto Sestri Levante – La Spezia
Fu il tratto che presentò le maggiori difficoltà dell’intero progetto Genova-Pisa. La ferrovia doveva correre per lunghi tratti (e in alcuni casi lo fa tuttora) a contatto con il mare e doveva seguire la tortuosità della costa per ridurre il più possibile il numero e la lunghezza delle gallerie.
Anche le inclementi condizioni meteorologiche dell’inverno del 1872 crearono problemi a causa di smottamenti e violente mareggiate, che richiesero di realizzare varianti in corso d’opera. Inoltre, per mancanza di strade (il passo del Bracco/Aurelia è distante dalla costa), si doveva ricorrere al trasporto dei materiali via mare, col rischio di ritardi sui lavori, dovuti a vento e mareggiate.

Finalmente il 22 luglio 1874 la tratta fu attivata e la linea ultimata. La ferrovia Sestri Levante-La Spezia ebbe il merito di porre fine all’isolamento dei paesi della costa ligure di Levante, da Moneglia fino a Spezia, incluse le ora famosissime Cinque Terre, allora semplici villaggi di contadini e pescatori, che dal 1874 potevano commerciare con La Spezia o Genova.
Nel percorso Sestri-Spezia (44 km) furono perforate 51 gallerie per un totale di oltre 28 chilometri (60% del totale) e furono costruiti 23 ponti.

A causa delle difficilissime condizioni del territorio, delle difficoltà incontrate e degli alti costi, la linea fu costruita a binario unico; il raddoppio fu terminato solo nel 1970 -spostando più a monte la ferrovia- con l’apertura dell’ultima tratta tra Framura e Monterosso, e le nuove stazioni di Levanto e Bonassola. Quasi tutte le stazioni, inclusa quella di Moneglia, furono spostate di chilometri più a valle.

Moneglia

Moneglia

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>