Published On: Ven, Feb 3rd, 2012

Assemblea e proteste nel liceo artistico Luzzati: 7 gradi in classe

Studenti del liceo Luzzati

AGGIORNAMENTO: Sabato mattina gli studenti si sono riuniti in assemblea. La direzione ha deciso di chiudere la scuola a fine assemblea e gli studenti sono tornati a casa. Lunedi mattina ci sarà una nuova assemblea. Urgono provvedimenti da parte degli organi competenti (non la Direzione ma Provveditorato e pubbliche amministrazioni): la scuola va resa agibile e gli studenti hanno perfettamente ragione a protestare.

Protesta degli studenti del liceo artistico di Chiavari Luzzati. Venerdi mattina metà degli studenti si è recata sotto il Comune per manifestare civilmente.
Da anni la scuola registra un buco nero nel riscaldamento dei locali, nonostante il suo edificio sia il più moderno del comprensorio.
I vigili inviati dal Comune di Chiavari hanno certificato che tutte le classi sono sotto i 18 gradi. In alcune classi hanno verificato che vi erano 7 gradi, in altre 10. Ciò nonostante il riscaldamento notturno. I dati sono stati comunicati a www.tigullionews.com da alcuni studenti. Gli studenti rilevano anche che le tapparelle andrebbero tirate giù di notte, e che alcune finestre erano aperte o con troppi spifferi. Inoltre le famiglie pagano 150 euro ciascuna di contributi per “spese scolastiche”, ma il servizio di riscaldamento, indispensabile d’inverno, resta di qualità inaccettabile.

Sabato mattina ci sarà assemblea dalla prima ora, in aula magna. Dopo di che la Provincia dovrebbe decidere la chiusura della scuola, in quanto al di sotto dello standard di 18 gradi. In molte classi gli studenti disegnano con i guanti.

Ingresso liceo artistico

Proteste al Luzzati

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>