Published On: Lun, Lug 4th, 2016

Genova, dalle origini all’anno Mille

A Sestri Levante mercoledi 6 luglio a Palazzo Fascie (Corso Colombo), in Sala Carlo Bo, alle ore
21.00- arriva il primo appuntamento degli eventi del Musel. Si tratta di un incontro titolato Genova dalle origini all’Anno Mille –  con l’archeologa Piera Melli (già funzionario archeologo del MIBACT). La rassegna estiva è intitolata Liguria romana, cristiana e medievale ed è organizzata dal Museo Archeologico e della città di Sestri Levante.
Genova ha costituito precocemente un punto di riferimento fondamentale per l’archeologia urbana italiana ed europea. Dal primo scavo sulla collina di Castello negli anni ’50 del secolo scorso ad oggi centinaia di interventi hanno fornito una mole di dati che hanno permesso di ridisegnare la fisionomia della città, ricostruendone le vicende attraverso i millenni e acquisendo conoscenze sulla cultura
materiale e sui costumi dei suoi abitanti.
Nel 1994 la mostra “La città ritrovata” presentava per la prima volta al pubblico uno sguardo complessivo sui ritrovamenti del decennio precedente, frutto del grande sforzo di “archeologia della città” condotta nelle aree interessate da grandi opere di rinnovamento e riqualificazione edilizia.
Nel 2014, a 20 anni di distanza da quella prima e importante mostra, Piera Melli ha curato la pubblicazione del volume che costituisce un corposo aggiornamento sull’origine della città.
La conferenza è pensata per offrire a un ampio pubblico una sintesi aggiornata delle conoscenze acquisite, sinora diffuse solo in articoli specialistici o in trattazioni di taglio storico. La narrazione ripercorrerà le tappe della storia di Genova dalle prime tracce della presenza dell’uomo sulle sponde del Bisagno nel Neolitico all’insediamento del Bronzo Antico; il prospero emporio dei Liguri frequentato da Etruschi, Greci e Celti; il Municipio romano, strategica base navale del Tirreno e crocevia stradale; il porto di Milano capitale dell’Impero e caposaldo della difesa bizantina, con le necropoli, gli insediamenti rurali e i borghi del suburbio.

La serata – come tutte quelle organizzate dal MuSel – è a ingresso libero
L’appuntamento è mercoledì 6 luglio, a Palazzo Fascie (Corso Colombo 50), in Sala Carlo Bo. La serata avrà inizio alle ore 21.00, con un breve intervento introduttivo di Fabrizio Benente, docente di archeologia e direttore del MuSel. Seguirà l’intervento di Piera Melli.
Info: tel: 0185/478530 mail: info@musel.it  web: www.musel.it
loc genova anno 1000

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>