Published On: Lun, Lug 29th, 2013

Gestione delle spiagge e dei rifiuti urbani: anche il Pdl contro Costa

Anche il Pdl attacca la giunta di Costa, per le diverse aree di criticità che si riscontrano nella città (che ha anche bisogno di un rilancio culturale e delle imprese). Riportiamo un comunicato del coordinatore del Pdl Rapallo Domenico Cianci:

Non bastassero i ripetuti divieti di balneazione, i ripascimenti effettuati ad estate avviata e con materiale dalla scarsa qualità, l’amministrazione comunale continua imperterrita nel collezionale figuracce e gioca un altro brutto scherzo ai cittadini e turisti che vogliono godersi qualche ora di sole al mare. Basta andare a vedere lo stato della spiaggia libera di Trelo, a San Michele di Pagana, per capire l’inadeguatezza della maggioranza di Costa, incapace anche in quella che dovrebbe essere ordinaria manutenzione. Le lamentele non si contano più: sporcizia ovunque, cassonetti inadatti a raccogliere tutta la spazzatura prodotta, cani che lordano l’arenile in assenza di controlli e cartelli di divieto. Alcuni cittadini, gli stessi che pagano la Tares e si aspetterebbero di poter stendere il proprio asciugamano in un luogo decoroso, si sono dovuti armare di buona volontà e pulire lo strato di carta igienica accumulatosi sui sassi. Una situazione non più accettabile a cui il Sindaco e l’Assessore competente devono porre rimedio, senza cercare improbabili scuse come solitamente accade. E’ inaccettabile vedere i turisti riporre il proprio telo nella borsa e fare marcia indietro. Certi episodi non devono accadere più.

Fortunatamente Rapallo può contare su imprenditori privati che con amore curano i propri spazi e garantiscono la fruizione del litorale, salvando l’immagine della nostra città.

Al Sindaco chiedo però uno scatto, un moto d’orgoglio, per non far sprofondare il nostro Comune in quel baratro da Lui avvicinato pericolosamente.

Il Coordinatore PDL Rapallo        Domenico Cianci

Di seguito accludo lettera inviatami da un cittadino:

“Caro Mimmo,

Ti volevo segnalare che la spiaggia libera sita in Trelo, San Michele di Pagana, versa in condizioni deprecabili di incuria, peraltro ulteriormente aggravatesi in questo ultimo periodo.

Come purtroppo ben noto, dai tombini siti nella via adiacente alla spiaggia, si verificano importanti fuoriuscite di liquami e fogna che si riversano sulla stessa aggravando le già ignobili condizioni anche sotto il profilo igienico sanitario.

Tieni presente che circa 15 giorni fa con un gruppo di volenterosi frequentatori della spiaggia si è cercato con pale e rastrelli di rimuovere lo strato di carta igienica che si era cementato sui sassi, o meglio sui detriti e sulla terra sottostante.

In aggiunta la spiaggia è provvista di un solo cestino per i rifiuti totalmente insufficiente soprattutto nei fine settimana e nei giorni di maggior afflusso. Per ultimo non essendo stati esposti i cartelli che inibiscono l’accesso ai cani, lascio alla tua immaginazione le conseguenze…..”
Golfo del Tigullio occidentale all'albore:  Portofino, Santa Mar

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>