Published On: Lun, Dic 9th, 2013

Giacomo Rossignotti si dimette da consigliere, perché entra nel Cda di Fondazione Carige

Il capogruppo di Segesta Domani Giacomo Rossignotti, appartenente a una famiglia molto conosciuta in tutta la Liguria, in quanto industriali dolciari e proprietari di case e hotel, è entrato nel Consiglio di Amministrazione della Fondazione Carige.

Pertanto, per questioni di incompatibilità tra i due incarichi, Rossignotti ha rinunciato al ruolo di consigliere comunale. Gli subentrerà Giancarlo Stagnaro, ex consigliere di AN e del Pdl, poi passato con un gruppo di ex berlusconiani, alla lista di Rossignotti.

comune sestri

Displaying 7 Comments
Have Your Say
  1. Redazione ha detto:

    Rino, nei Comuni la normativa è più precisa, a parte il caso di Valeria Leoni a Chiavari, riportato da Tigullio News: http://www.tigullionews.com/index.php/chiavari/la-idiozia-delle-leggi-il-surreale-caso-di-valeria-leoni-092515783
    … Comunque è comprensibile che Rossignotti ha preferito l’incarico più prestigioso, e senza pensarci troppo.

  2. Rino ha detto:

    Amico Giuppino,mi mette in bocca cose mai dette. Dico e ripeto,poi ognuno la pensi come vuole,per Rossigotti c’è
    incompatibilità mentre per altri politici o politicanti che dir si voglia,questa doppia attività (che crea senz’altro incompatibilità) non esiste. Mi spieghi questo arcano! Certamente il Rossignotti optando per la Fondazione Carige,ente di prestigio per la Liguria,se non altro avrà almeno a che fare con persone di altro livello che quei politicanti da strapazzo su cui insiste Sestri.

  3. giuppino ha detto:

    rino

    lei è il classico italiano polemico mai contento, da qualsiasi punto di vista la si veda!!
    Fosse stato a posto avrebbe dovuto rifiutare l’incarico in fondazione e lavorare per il bene del proprio paese!!

  4. Rino ha detto:

    Per lui c’era senz’altro incompatibilità d’incarico,ma per altri…….-

  5. Redazione ha detto:

    Credo ci fosse incompatibilità tra le due cariche.

  6. Rino ha detto:

    Dimenticavo,e non mi si venga a dire che c’erano pluralità d’incarichi,perchè sappiamo bene che gente politicamente più impegnata,d’incarichi ce n’ha a iosa.

  7. Rino ha detto:

    Doveva farlo prima! Per quei quattro sgallettati che non meritano nulla e che si credono di fare buona amministrazione e non capiscono niente di gestione. Per quei cittadini che votano per convenienza e non hanno le idee chiare,ma sono invidiosi (n.d.r.). Ecco come il paese langue dietro a questi signori e le loro detestabili prese di posizione. La migliore cosa da fare è come ha fatto il Consigliere,dare le dimissioni. Ma non tutti hanno il coraggio di mollare il cadreghino,sia che siano in alto o in basso,siano ricchi o meno ricchi,per politica o per vanagloria. Lui il coraggio ce l’ha avuto ed ha preso una carica molto più importante di consigliere.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>