Published On: mar, Set 4th, 2018

Giornata dei Paesaggi del FAI: una giornata a punta Mesco (Levanto)

Paesaggi: L’orizzonte, in particolare
Podere Case Lovara a Punta Mesco, Levanto (SP) domenica 9 settembre 2018, dalle ore 10 alle 18

 Il paesaggio italiano è il risultato di una storia millenaria in cui le civiltà che vi si sono succedute hanno impresso solchi profondi e stratificazioni ben visibili nella forma di boschi e campagne. Per un’immersione a 360 gradi nella sua magnificenza, torna domenica 9 settembre 2018 la quinta edizione della “Giornata del Panorama”, organizzata dal FAI – Fondo Ambiente Italiano e da Fondazione Zegna in alcuni tra i più suggestivi paesaggi d’Italia. Podere Case Lovara a Punta Mesco, Levanto (SP), Castello e Parco di Masino a Caravino (TO), Bosco di San Francesco ad Assisi (PG) e Oasi Zegna a Trivero (BI) saranno teatro di un’intera giornata alla scoperta di panorami “molto lontani” e “molto vicini” e all’insegna della natura, per comprenderne, con l’aiuto di guide locali, le trasformazioni succedutesi nel tempo per mano dell’uomo.

Per tutto il giorno, dalle ore 10 alle 18, si potrà partecipare agli speciali itinerari tra terra e cielo organizzati nel promontorio di Punta Mesco, nel cuore del Parco Nazionale delle Cinque Terre, dove il Bene del FAI Podere Case Lovara rappresenta un modello di restauro paesaggistico sperimentale; al Castello e Parco di Masino, nel giardino della reggia dell’XI secolo da cui si domina l’Anfiteatro della Serra morenica d’Ivrea; al millenario Bosco di San Francesco ad Assisi (PG), luogo di armonia e silenzio dove natura, storia e spiritualità si fondono ed evocano il messaggio del “Poverello di Assisi”; all’Oasi Zegna, terrazza che si affaccia da una parte sulla Pianura Padana e dall’altra sull’incontaminata Valsessera.

Per chi scegliesse l’itinerario di Podere Case Lovara, Bene del FAI a Punta Mesco, Levanto (SP), la passeggiata offrirà l’occasione di scoprire il complesso agricolo e rurale45 ettari di terreno e tre fabbricati rurali nel cuore delle Cinque Terre, tra lussureggianti aree boschive alternate a macchia mediterranea – raggiungibili solo a piedi attraverso un magnifico sentiero panoramico, fulcro di un progetto di recupero di un mondo agreste secolare e di sviluppo sostenibile delle risorse locali. A un esperto del Parco Nazionale delle Cinque Terre sarà affidato il racconto “da vicino” dell’area protetta – una storia che ha come protagonista il paesaggio e il nuovo insediamento umano, volto a recuperare in chiave contemporanea una pratica antica come l’agricoltura – mentre altri studiosi del Parco Alpi Marittime e del Parco del Monviso illustreranno il panorama “molto lontano” rappresentato dai loro parchi, entrambi visibili dal Podere. Per partecipare, si consiglia la prenotazione: faimesco@fondoambiente.it; 02 4676151.

Foto Davide Marcesini, FAI