Published On: Ven, Gen 24th, 2014

Giornata della Memoria della Shoah: le iniziative dell’Istituto Comprensivo di Rapallo

Anche quest’anno l’Istituto Comprensivo di Rapallo celebra la Giornata della Memoria dedicando la settimana che segue il 27 gennaio al ricordo della Shoah. Una settimana in cui i ragazzi e i loro insegnanti ascolteranno insieme le testimonianze di storici e protagonisti, guarderanno i grandi film dedicati al tema dell’Olocausto e discuteranno delle cause profonde di questo evento che ha messo in discussione i fondamenti stessi della democrazia.

Intitolata “Mai dimenticherò”, come il primo verso di una poesia di Elie Wiesel, la “Settimana della Memoria” dell’Istituto, patrocinata dal Comune di Rapallo, avrà inizio venerdì 24 gennaio con l’allestimento di una mostra sul tema della Shoah, con disegni, manifesti e plastici creati dagli alunni di tutte le classi della scuola media, alcuni dei quali verranno anche esposti all’esterno dei cancelli dell’Istituto per fare di via Frantini una sorta di “Strada della Memoria” in grado di coinvolgere i passanti come un exhibit a cielo aperto. Chi vorrà potrà continuare la visita nei locali dell’Istituto, aperti al pubblico per l’occasione.

Lunedì 27 gennaio, anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, per alcuni alunni della primaria e gli studenti delle classi terze delle medie, si terranno due speciali lezioni di storia curate dallo storico rapallese Agostino Pendola e da Giorgio Scocco, figlio di un ex deportato. Autore di libri sugli eventi storici che hanno avuto come teatro il nostro territorio, Pendola racconterà ai ragazzi alcuni episodi della storia rapallese utili a conoscere meglio il momento drammatico della persecuzione dei diritti dei cittadini ebraici. Scocco porterà a scuola il diario scritto da suo padre, Giulio, internato nel campo di concentramento di Gotha, in bassa Sassonia, e ne leggerà alcuni brani.

Mercoledì 29 gennaio, alle ore 16.30, la scuola si aprirà alla città per presentare una commemorazione delle vittime dell’Olocausto attraverso letture e brani musicali. Tra i brani eseguiti dagli alunni e dai docenti di Strumento e di Canto Corale, La vita è bella di Nicola Piovani, il tema di Schindler’s list, Children song di Béla Bartok e una serie di canti popolari ebraici, da Inematov a Evenu Shalom. Non mancheranno letture da Primo Levi, Anna Frank, Elisa Springer, Elie Wiesel, Birago Diop, Richard Rive, Li Tien Min, Antonio Gramsci e Nelson Mandela.

“Il giorno della Memoria è, per tutta la comunità scolastica, un’opportunità di incontro per un’esperienza educativa significativa – dice il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Rapallo Giacomo Daneri – E’ nostra convinzione che parlare del genocidio degli ebrei non sia solo una lezione di storia, ma una lezione di civiltà che stimola lo spirito critico, invita a riflettere sugli usi ed abusi del potere, sul pericolo del silenzio e dell’indifferenza di fronte all’ingiustizia. Inoltre invita i giovani a fuggire il pregiudizio, il razzismo e il ragionamento per stereotipi sviluppando la consapevolezza del valore della diversità in una società pluralista come quella in cui viviamo”.
shoah rapallo

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>