Published On: Mer, Dic 2nd, 2015

Giovedi apre un nuovo supermercato. Un altro blocco dei lavori sul ponte di Riva. Conti critica i lavori sul porto

Sestri Levante aspetta Natale e anno nuovo tra riorganizzazione del mercato alimentare con una nuova apertura, e lavori pubblici un poco tormentati.

Dopo un mese circa per riadattare la grande struttura che ospitava le palestre del centro sportivo “Fisicomania”, giovedi 4 dicembre sarà inuagurato un nuovo supermercato in via Nazionale (si tratta di un punto vendita della catena genovese discount Noi, nel Tigullio già presente a Rapallo).

Arriva inoltre un nuovo blocco dei lavori per il nuovo ponte di Riva Trigoso. Infatti, dopo la scoperta di un manufatto forse risalente al XVII secolo alla foce del torrente Petronio, è stato scoperto un altro manufatto sulla sponda opposta. Vi sono anche tracce del Vallo ligure con il mega muraglione di cemento armato, costruito dalla Todt tedesca (vedi dettagli sorprendenti in questo nostro articolo) lungo tutta la spiaggia di Riva Trigoso, a difesa da un possibile sbarco americano nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Deciderà tutto la Sovrintendenza della Liguria…

Marco Conti (Popolo per Sestri) rileva che i pur necessari interventi di manutenzione straordinaria sul porto sono male impostati dal punto di vista delle finalità del progetto. I veri investimenti dovrebbero invece essere rivolti a “ricaricare” la diga foranea e ad eliminare la risacca all’ interno della rada.

Dichiara Conti: “Oggi abbiamo un’ area portuale completamente da riorganizzare, e per certi aspetti inospitale, e l’ amministrazione comunale vuole costruire un nuovo volume per i servizi igienici. Da anni abbiamo già una struttura in cemento quasi mai non funzionante, con porte chiuse o divelte, con i servizi igienici spesso inutilizzabili e sporchi. Mi chiedo cosa serve costruire una nuova struttura se poi manca la gestione… Per quanto riguarda i cosiddetti “manufatti” per i pescatori professionisti sarebbe stato più corretto chiamarle baracche! E’ vero che le reti stese alla rinfusa sulla banchina, e il materiale lì depositato, non sono uno spettacolo, sarà anche vero che i pescatori non sono proprio dei campioni di ordine e pulizia ma questa tipologia di manufatto è veramente una bruttura architettonica!”

bunker portofino

Un bunker Todt

Sappiamo tutti benissimo che il porto ha bisogno per tutti i pescatori e per i diportisti di un grande investimento che dovrebbe consistere nella “ricarica” della diga foranea e nella creazione, in testa al molo, di un grande “martello” di una decina di metri per ridurre la risacca all’interno della rada. Su questo punto ho pungolato l’ amministrazione comunale a reperire i finanziamenti necessari con le opportunità che l’ Europa riserva.”

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. Imprenditore ha detto:

    Avete rimosso l articolo sul milione di euro ai pescatori. Finalmente un pò di buon gusto!
    I consiglieri comunali si risvegliano per le riunioni X poi ritornare al loro tepore annuale mentre la giunta disfa a proprio piacimento.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>