Published On: Lun, Mar 5th, 2012

Giudice ai vertici UDC: “il giudizio agli elettori”

Gerolamo Giudice, consigliere comunale Rapallo

Il consigliere comunale Gerolamo Giudice

RAPALLO. “Nel 2007 decidemmo di sostenere il candidato sindaco Mentore Campodonico. Certo, si poteva fare meglio, ma con le poche risorse economiche a disposizione era difficile ottenere risultati migliori; non ci sono quindi motivi perché Giudice e Castagneto debbano cambiare percorso“. Così esordiva il Consigliere di maggioranza Gerolamo Giudice due settimane or sono, quando già si succedevano voci ufficiose sull’appoggio a Giorgio Costa da parte dell’UDC.

Oggi che la frattura con la maggioranza rapallese è divenuta ufficiale, Giudice ricostruisce la vicenda partendo dagli anni ’90 in cui si impegnò prima nel CDU e poi nell’UDC. “In momenti elettoralmente difficili, sia a livello amministrativo che politico, il nostro apporto e il nostro lavoro è stato costante e, soprattutto, coerente nel sostenere un simbolo nel quale ci siamo convintamene ritrovati. Sarebbe stato facile, e magari pagante, cercare in allora collocazioni politiche maggioritarie e vincenti“.

Tornando ai giorni nostri, Giudice sottolinea l’impegno ed i risultati ottenuti dall’attuale amministrazione che “anche superiori organi di partito hanno potuto verificare” e giudica quindi “incomprensibile la decisione dichiarata dai Segretari Regionale e Provinciale che portano ufficialmente il simbolo dell’UDC a fianco di un candidato Sindaco che ha combattuto la nostra Amministrazione sostenuta dall’UDC in questi 5 anni“.

Umberto Amoretti (UDC)

Umberto Amoretti (UDC)

Numerose le osservazioni nei confronti del Consigliere Umberto Amoretti che ad ottobre 2011, “nel giorno del passaggio dal PDL all’UDC, affermò di continuare a sostenere l’Amministrazione Campodonico fino al termine del mandato“. Giudice ricorda che Amoretti non si è più visto da allora in Consiglio Comunale (salvo nella seduta del 21/11/2011) e come la decisione odierna di schierarsi a fianco dell’opposizione capeggiata da Armando Ezio Capurro, si configuri come una “sconfessione del suo stesso operato“.

Amareggiato dal comportamento di Monteleone, Giudice pone quindi al segretario regionale una riflessione politica: “come si spiega che tutta l’UDC storica di Rapallo si trova oggi a doversi impegnare, per coerenza, in una lista civica a sostegno del Sindaco Mentore Campodonico?

In attesa di conoscere se la Lega Nord rapallese riuscirà ad ottenere una deroga per poter correre ancora una volta insieme all’attuale coalizione cittadina, il sindaco Mentore Campodonico può contare ad oggi sul sostegno del PDL, di una lista civica “del sindaco” e da quella nascente di Gerolamo Giudice “composta da coloro che in questi anni si sono ritrovati in un’area politica chiara nei valori e nel progetto di questa Amministrazione Comunale“.

Il giudizio – conclude Giudice – andrà quindi agli elettori che, certamente, sapranno scegliere valutando i comportamenti“.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>