Published On: Mer, Dic 5th, 2012

Gli sprechi non sono ammissibili! Barbetta tuona contro il piano triennale dei lavori pubblici

Consiglio comunale sulla sanità

RAPALLO“La crisi eco­no­mica che stiamo vivendo ovun­que non per­mette ten­ten­na­menti e sba­va­ture, a mio avviso, su quali prio­rità dare quando c’è da spen­dere denaro pub­blico”. Con que­ste parole la con­si­gliere Glo­ria Bar­betta, recen­te­mente pas­sata die­tro ai ban­chi dell’opposizione illu­stra l’interpellanza pro­to­col­lata que­sta mat­tina per cono­scere le prio­rità adot­tate nella reda­zione del piano dei lavori pub­blici per il 2013 e come mai non sia stata messa a bilan­cio una parte di que­sti fondi per temi legati al sociale.

“Per me il sociale è, assieme alla sanità, sem­pre e comun­que al primo posto, al pari della manu­ten­zione del ter­ri­to­rio a livello di pro­te­zione civile — pro­se­gue Bar­betta — gli spre­chi non sono ammis­si­bili in que­sti duri momenti, altro che dema­go­gia, qui non c’è da incan­tarsi sennò finiamo tutti a carte 48!”.

600.000 Euro per la rea­liz­za­zione di una pas­se­rella pedo­nale sul tor­rente Boate, 285.000 per la rea­liz­za­zione di un edi­fi­cio poli­fun­zio­nale in via Fio­ria, 160.000 Euro per l’ampliamento e l’adeguamento fun­zio­nale del parco delle Fontanine, 140.016 Euro per la riqua­li­fi­ca­zione dell’area “mer­cato Piazza Vene­zia.  “Que­sti lavori pub­blici pre­ve­dono uno stan­zia­mento da parte delle casse comu­nali, quindi, da parte dei cit­ta­dini di Rapallo, tutti i cit­ta­dini di Rapallo, anche quelli meno abbienti che comun­que pagano le tasse, di euro 2.445.016 — rimarca la Con­si­gliere Idv — sono soldi anche di quei cit­ta­dini che non hanno votato code­sta spet­ta­bile ammi­ni­stra­zione comu­nale, cit­ta­dini che meri­tano comun­que rispetto e atten­zione, come tutti gli altri”.

Meglio sarebbe stato — con­clude Bar­betta desti­narne una parte al sociale, per pro­getti di lavoro da rea­liz­zare coi ser­vizi sociali, per ulte­riori con­tri­buti affitto o di altro tipo per gli aventi diritto, per la rea­liz­za­zione del cen­tro di socia­liz­za­zione dedi­cato alle per­sone che sof­frono di disa­gio psi­chico e alle loro fami­glie, “cen­tro pro­messo durante la cam­pa­gna elet­to­rale, e che va asso­lu­ta­mente rea­liz­zato nei tempi più brevi pos­si­bile e quali garan­zie ven­gono date per que­sti temi e pro­blemi dell’ambito del sociale per il 2013″. 

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>