Published On: Lun, Gen 21st, 2013

Pro Recco Rugby: gli Squali azzannano l’URC. Capolista battuta 19-12

Serie A1 Pro Recco vs Capitolina (foto Sonia Barbieri per Foto Ceschina)

(foto Sonia Barbieri per Foto Ceschina)

RECCO – La Pro Recco Rugby lotta con tutta la sua determinazione e dimostra che il suo secondo posto non è certamente frutto del caso: al Carlo Androne non si passa e a farne le spese oggi è stata la capolista Capitolina, battuta dai biancocelesti 19-12 al termine di un bellissimo scontro al vertice.

“Oggi volevamo vincere – dice il pilone Casareto – per “vendicare” la sconfitta dell’andata e soprattutto per proseguire il percorso che stiamo facendo e continuare a puntare verso qualcosa di importante”.
Un Carlo Androne gremito ha assistito ad una partita bella e combattuta, piena di gioco, intensità e cuore: tra due squadre di vertice entrambe caratterizzate, oltre che da evidenti qualità e da tanti ottimi giovani, anche da un grandissimo attaccamento alla maglia, non ci si poteva aspettare niente di diverso.

I padroni di casa partono fortissimo ed i primi punti dell’incontro non si fanno attendere: al 3’ Agniel mette dentro un bel drop per il 3-0 (per il numero 15 biancoceleste oggi 11 punti, frutto di un drop, una trasformazione e due calci di punizione, con 3/4 dalla piazzola). Gli Squali giocano con aggressività, attaccano senza sosta, impediscono agli avversari di giocare, li tengono schiacciati nella loro metà campo e al 13’ segnano quella che sarà l’unica meta dell’incontro: Orlandi schiaccia oltre la linea al termine di un’azione insistita, Agniel trasforma e fa 10-0. Al 25’ Bocchino (per lui oggi 4/5, con 12 punti) commette il suo unico errore dalla piazzola e non mette così a frutto una delle poche sortite in attacco della sua squadra in questa prima frazione. Prima della fine del parziale si fa male Lopez e la mischia del Recco perde un giocatore fondamentale.
Il contraccolpo di questo infortunio si sente subito in apertura di ripresa: la Capitolina parte in attacco con grande determinazione, il Recco soffre e al 1’ Bocchino è già in piazzola per il 10-3. Al 3’ i padroni di casa hanno la possibilità di fare punti ma Agniel su calcio di punizione è impreciso e il risultato rimane invariato. Al 6’ poi Orlandi rimedia un giallo e gli Squali rimangono in quattordici. I romani in questa fase dell’incontro riescono a mantenersi in attacco e il piede di Bocchino li porta in rimonta: non sbaglia né al 7’ né all’11 e porta i suoi fino al 10-9. Dopo questo momento di difficoltà gli Squali si ritrovano, ricominciano ad attaccare e, grazie ad una punizione che lascia anche i romani con un uomo in meno per il cartellino giallo a Martire, Agniel al 14’ porta il risultato sul 13-9. L’URC però non ha certo l’intenzione di arrendersi: gli ospiti tornano in attacco, il Recco difende efficacemente ma subisce un altro calcio di punizione con Bocchino che al 18’ fa 13-12. Con un solo punto di distacco e poco più di un quarto di partita ancora da giocare, le squadre si affrontano senza tregua, con grandissima intensità, tra capovolgimenti di fronte, belle giocate in attacco, placcaggi a tutto campo e difese implacabili. Al 24’ Agniel dalla piazzola mette il 16-12, regala un po’ di respiro alla squadra e il gioco biancoceleste, ordinato, grintoso ed efficace contiene le sortite dei capitolini alla disperata ricerca dei punti per ribaltare il risultato. Il cronometro scorre, le squadre, stremate, continuano ad affrontarsi a viso aperto senza risparmiarsi e, al 40’, arriva il suggello alla grande partita dei padroni di casa: Becerra sul filo del fischio finale mette dentro un bellissimo drop per il 19-12 finale. Il Carlo Androne riprende a respirare ed esplode di gioia per una stupenda, sofferta e meritata vittoria.

“Non posso che essere contento. – dice coach Ceppolino – I ragazzi hanno dato tutto, hanno lottato dall’inizio alla fine senza risparmiarsi e hanno vinto meritatamente una partita bella, combattuta e di alto livello. In apertura di secondo tempo abbiamo un po’ faticato per l’uscita di Lopez e la Capitolina è riuscita a tornare in gioco dopo un primo tempo in cui li avevamo schiacciati praticamente per tutti i quaranta minuti. Oggi ci siamo rifatti dopo la sconfitta dell’andata che, per ora, rimane così la nostra unica sconfitta della stagione”.
Tra sette giorni la Pro Recco è attesa da un’altra partita molto difficile: si và in trasferta a Verona, sul campo di una squadra di grande qualità e molto forte in mischia. I veneti sono terzi in classifica, a soli tre punti dagli Squali, ma con una partita giocata in più, come anche la Capitolina, che mantiene la testa della classifica con due punti di vantaggio sui biancocelesti.
“Ora pensiamo a festeggiare degnamente la vittoria di oggi – sorride coach Claudio – e da domani inizieremo a lavorare sulla partita di Verona. Sappiamo che sarà una delle trasferte più difficili della stagione e la prepareremo al meglio, perché per noi è come se fosse un’altra finale: è così che dobbiamo affrontare ciascuna delle partite di questo campionato se vogliamo riuscire a restare in alto e continuare ad inseguire l’obiettivo play off”.

Tabellino:

Pro Recco Rugby-Unione Rugby Capitolina 19-12 (p.t. 10-0) (punti 4-1)

RECCO: Agniel, Becerra, Tassara, Breda (16′ st Torchia), Bisso, Zanzotto (35′ st D’Agostini), Villagra, Salsi, Orlandi, Giorgi, Lopez (38′ pt Metaliaj), Vallarino (24′ st Bonfrate), Galli (11′ st Sciacchitano), Noto, Casareto
A disposizione: Sciacchitano, Metaliaj,Canoppia, Malgieri
Allenatore: Villagra

CAPITOLINA: Rebecchini G., Murer (33′ st Rebecchini B.), Recchi (33′ st Scalzo), Marucci, Iacolucci, Bocchino, Vannini, Budini, De Michelis, Rampa (23′ pt Menichella temp., 30′ st Polioni), Martire (22′ st Lupi), Scoccini, Lynch, Polioni (16′ st Menichella), Marsella (1′ st Moriconi)
A disposizione: Bitonte, Pamphili, Del Monaco
Allenatore: Cococcetta

Marcatori: p.t.: 3′ drop Agniel (3-0), 13′ meta Orlandi, tr Agniel (10-0).
S.t.: 1′ cp Bocchino (10-3), 7′ cp Bocchino (10-6), 11′ cp Bocchino (10-9), 14′ cp Agniel (13-9), 18′ cp Bocchino (13-12), 24′ cp Agniel (16-12), 40′ drop Becerra (19-12).

Arbitro: Vivarini di Padova

Note:
cartellini gialli: 6′ st Orlandi, 13′ st Martire.
Cielo coperto, terreno in perfette condizioni, spettatori 300 ca.

Risultati, classifica e prossimo turno:

SERIE A – GIRONE 1 – XII TURNO – 20.01.2013
RUBANO RUGBY SRL SSD – ACCADEMIA NAZIONALE TIRRENIA 00 – 24 (0-5)
ROMAGNA RFC – C.U.S. VERONA RUGBY ASD 12 – 13 (1-4)
ASD RUGBY LYONS – RUGBY BRESCIA SSD Rinviata per neve
SSD PRO RECCO RUGBY ARL – UNIONE RUGBY CAPITOLINA 19 – 12 (4-1)
U.S. FIRENZE RUGBY 1931 ASD – ASD RUGBY UDINE 05 – 12 (1-4)

Classifica:
Unione Capitolina punti 40; Pro Recco punti 38; Cus Verona punti 35;Accademia nazionale Tirrenia punti 30; Lyons Piacenza punti 29; Udine punti 23; Romagna punti 20; Brescia punti 16; Firenze Rugby punti 15; Rubano punti 12; Modena 0.

^, Brescia e Lyons Piacenza, 3 (tre); Udine 2 (due) gare da recuperare; Accademia Nazionale Tirrenia, Recco, Romagna, Modena, Firenze e Rubano 1 (una) gara da recuperare.

Prossimo Turno Domenica 27 Gennaio 2013
Cus Verona – Recco; Brescia – Romagna; Modena – Rubano; Udine – Lyons Piacenza; Unione Capitolina – Firenze.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>