Published On: Dom, Mag 26th, 2013

Gli Squali volano in finale e si giocheranno la promozione in Eccellenza.

Share This
Tags
Foto Roncallo

Foto Roncallo

26/05/2013 – Un Carlo Androne gremito in ogni ordine di posti e anche oltre da circa 1.200 spettatori ha salutato l’ultima partita casalinga stagionale degli Squali nel migliore dei modi: il coriaceo Valpolicella nulla ha potuto contro una Pro Recco Rugby che è andata dritta verso l’obiettivo della vittoria e della qualificazione alla finale del campionato nazionale di serie A 2012/2013. I veronesi sono stati battuti 21-0 e gli Squali hanno così ribaltato la sconfitta subita sette giorni fa nella partita di andata. Il campo recchelino chiude così la stagione inviolato anche dopo i playoff.

“Oggi i ragazzi sono stati ancora una volta grandi – sorride soddisfatto coach Ceppolino – e hanno fatto vedere che la vera Pro Recco non era quella della partita sul campo del Valpolicella. Abbiamo messo in pratica tutto quello che avremmo già dovuto fare la settimana scorsa e abbiamo avuto la partita sempre in mano, dominando in mischia, difendendo efficacemente, giocando bene anche fuori e, soprattutto, sbagliando molto meno rispetto all’incontro di andata e commettendo pochissimi falli”.

L’ingresso in campo delle squadre e il saluto finale degli Squali al pubblico hanno avuto oggi un comune denominatore: la celebrazione dell’ultima partita casalinga in carriera per Stefano Esposito, mediano di mischia classe 1971, da ben trentuno anni in maglia recchelina e costretto al ritiro dall’attività agonistica a fine stagione dal compimento dei fatidici quarantadue anni di età. Il “Nano” è entrato in campo per primo per prendersi l’ovazione del pubblico e, a fine partita, ha ricevuto una targa commemorativa dal sindaco Dario Capurro, l’abbraccio del vicepresidente Raffaello Allegretti e la standing ovation degli spettatori festanti.
Parte forte la squadra di casa e il Valpolicella non deve faticare molto a capire che il copione della partita sarà assai diverso rispetto a quello dell’andata: Squali sempre in avanti, mischia dominante, sortite dei trequarti e veneti che subiscono dal piede di Agniel tre calci di punizione nel giro di un quarto d’ora: all’8’, al 13’ e al 21’ il centro francese, già vincitore della classifica marcatori della stagione regolare, sui piazzati è impeccabile e porta il risultato sul 9-0 (per Bastien, oggi sostenuto anche da un nutrito gruppo di supporters giunti dalla Francia, a fine partita un totale di 11 punti, con 4/5 dalla piazzola). Il Recco non riesce ad andare in meta ma ha sempre il gioco saldamente in mano e quando deve difendersi lo fa con ordine ed efficacia, nonostante l’inferiorità numerica dovuta al cartellino giallo rimediato da Zanzotto al 32’. La prima frazione si chiude sul 9-0 e gli Squali sono già virtualmente in finale, ma non ci si può cullare su un punteggio ancora troppo esiguo.
Nel secondo tempo i padroni di casa mettono subito in chiaro l’intenzione di rendere la vittoria più sicura: al 6’ Salsi va oltre la linea dopo una martellante sequenza di mischie avanzanti, Agniel trasforma e fa 16-0. Dieci minuti dopo è Breda a marcare una bella meta concludendo al meglio una bella azione alla mano, Agniel compie il suo unico errore di giornata dal tee e il punteggio dice 21-0. La partita prosegue intensa, con il gioco sempre in mano agli Squali e il Valpolicella che cerca di rendersi pericoloso con le veloci azioni dei suoi abili trequarti, che vengono però sempre fermati efficacemente dalle maglie della difesa biancoceleste. Il tempo passa rapidamente e, al fischio finale del signor Passacantando, il Carlo Androne può esplodere di gioia: la Pro Recco Rugby compie l’ennesima impresa storica di questa stagione, accedendo alla finale di serie A 2012/2013, che può valere, oltre al titolo nazionale, anche la promozione in Eccellenza.

“Oggi abbiamo giocato come avremmo dovuto giocare anche domenica scorsa – ribadisce il pilone Casareto – e siamo molto contenti di questa vittoria e soprattutto di come l’abbiamo ottenuta. Il Valpolicella è una squadra con delle buone qualità, che sicuramente potrà fare un ottimo campionato di A1. Ora noi andiamo a giocarci la finale: siamo arrivati fino a qui e ci giocheremo anche quest’ultima partita impegnandoci al massimo. Sappiamo che la Capitolina è forte e, guardando ai risultati non solo della semifinale contro i Lyons ma anche dell’ultima parte della stagione, è facile vedere come si tratti di una squadra arrivata a questo punto della stagione al top della forma. Li affronteremo a viso aperto e che vinca il migliore”.

“Il sogno continua – si emoziona coach Claudio Ceppolino – e ce lo giocheremo fino in fondo. L’obiettivo stagionale era l’accesso ai playoff e l’abbiamo superato arrivando a vincere il campionato. Oggi abbiamo migliorato ulteriormente l’impresa, accedendo alla finale: i miei ragazzi si meritano tutto quello che hanno ottenuto finora da questa stagione storica e la possibilità di giocarsi qualcosa di grande ed emozionante come una finale è già di per sé un’ulteriore ed enorme soddisfazione. Questo sogno è anche di tutti i nostri tifosi che, anche oggi, ci hanno sostenuto in modo meraviglioso: li ringrazio di cuore, da parte mia e di tutta la squadra. Tra una settimana giocheremo l’ultima partita di questa indimenticabile annata 2012/2013 e cercheremo di onorarla al meglio fino all’ultimo secondo”.

Domenica 2 giugno 2013 la Pro Recco Rugby affronterà dunque l’Unione Rugby Capitolina nella finale che vale il titolo stagionale nazionale di serie A e la promozione al campionato di Eccellenza, massimo torneo del rugby italiano. La partita si svolgerà in campo neutro e la sede verrà definita dalla Federazione nel corso della settimana.

Tabellino:

PRO RECCO RUGBY V SANTA MARGHERITA VALPOLICELLA 21-00 (9-0)

RECCO: Becerra, Tassara, Breda (26′ st Torchia), Agniel, Canoppia, Zanzotto, Villagra (21′ st Esposito), Salsi, Orlandi, Giorgi, Lopez (37′ st Rosa), Metaliaj (17′ st Bonfrate), Galli (25′ st Sciacchitano), Noto, Casareto (11′ st Aluigi). A disposizione: Cinquemani, Malgieri Allenatore: Villagra – Ceppolino

RUGBY VALPOLICELLA: Etcheverry, Pacchera (36′ st Bettini), Roman, De Leo, Saccomani (37′ pt Burati), Damoli, Musso, Fraccaroli (32′ st Zardini), Pivetta, Previato, Filippini (1′ st Russo), Nicolis, Momi, Zampini (17′ st Savoia), Ferrari (32′ st Carraro). A disposizione: Frapporti, Cimetti
Allenatore: Zanella

Marcatori: p.t.: 8′ cp Agniel (3-0), 13′ cp Agniel (6-0), 21′ cp Agniel (9-0). S.t.: 6′ meta Salsi tr Agniel (16-0), 16′ meta Breda (21-0).

Arbitro: Passacantando (L’Aquila)

Cartellini gialli: 32′ pt Zanzotto

Note: giornata soleggiata, terreno di gioco in perfette condizioni, spettatori 1.200 ca.

Risultati delle semifinali:

Serie A – semifinale – ritorno – 26.05.13 – ore 15.30

PRO RECCO RUGBY V SANTA MARGHERITA VALPOLICELLA 21-00 (4-0)
Classifica: Recco punti 5; Valpolicella punti 4.

BANCA FARNESE LYONS PIACENZA V UNIONE RUGBY CAPITOLINA 26 – 37 (1-5)
Classifica: Unione Capitolina punti 10; Lyons Piacenza punti 1.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>