Published On: Mer, Apr 3rd, 2013

Governo: stiamo perdendo tempo

Solo un Paese eternamente diviso tra (mi si scusi) imbecilli contro idioti può continuare a sbranarsi tra una e l’altra fazione, invece di fare l’esatto contrario: cioé cercare concordia e lavorare insieme per salvare la zattera Medusa…

Come non condividere le parole di Matteo Renzi?
Come sopportare oltre sia la politica sia i (con)cittadini che hanno innalzato al trono partiti e movimenti così inetti? (La Casta non è solo quella di Stella e Rizzo, è anche quella degli Inetti e dei Profittatori di quartiere!).

Il sindaco di Firenze Matteo Renzi ha commentato così l’attuale stallo delle istituzioni e del governo: ”Stiamo perdendo tempo. La politica continua a proporre soluzioni che poi non riesce a concretizzare”… ”Il tempo è scaduto – ha proseguito Renzi – e le imprese sono sull’orlo della fine. O prendiamo atto che la clessidra è agli sgoccioli finali e che serve credibilità politico-istituzionale e risposte sui temi del lavoro, o rischiamo di perdere tutti la strada per tornare a casa”.
Renzi ha poi sottolineato come il ”pagamento alle imprese” da parte delle pubbliche amministrazioni rappresenti una vera “boccata di ossigeno”.

Renzi ha poi affermato: “La Repubblica fondata sul lavoro rischia di essere fondata sulla rendita o bloccata dal lavorìo di chi crede di potersi permettere altri ritardi. Anche il tanto odiato ‘new labour’, aveva quella parola, lavoro, al centro del suo programma”. “Io non so quale sia la soluzione – ha concluso il sindaco fiorentino – ma dobbiamo immaginare una nuova stagione di diritti, ma anche di doveri“.
Tra i primi doveri di un italiano vi è quello di non essere idiota. Temo che in questo momento questo dovere sia ignorato e trasgredito dai più.
Italy tax rates

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>