Published On: Lun, Mag 13th, 2019

Grande crescita artistica e di pubblico per il Riviera international film festival. I film premiati

Il film vincente è “SONS OF DENMARK” DI ULAA SALIM
Una pellicola che getta un forte sguardo sulla contemporaneità, nella quale emerge spesso la lotta fra estremismi. Trionfa nella sezione documentari “Chasing the Thunder” di Mark Benjamin e Marc Levin.
Per me (ma non ho potuto vedere tutti i film) erano notevoli anche Gwen e Curtiz). In realtà sono praticamente stati quasi tutti i film in concorso (il premio del RIFF è riservato a registi under 35 anni) a meritare dei premi: notevole la qualità di quanto si è visto a Sestri Levante, e -di conseguenza- le speranze di un cinema sempre vivo e capace di parlare ai giovani. Non a caso è sempre stata alta la partecipazione del pubblico al RIFF, in primo luogo di giovani entusiasti e molto competenti.
Un’altra citazione doverosa va al produttore (sestrino e losangelino) Stefano Gallini Durante, capace di creare un festival di questo livello, non solo grazie al fatto di risiedere a Los Angeles da tre decenni, lavorando nel cinema, ma anche perché ha “prodotto” un festival di portata internazionale che ora ha il riconoscimento che merita. Valori testimoniati anche dallo staff che organizza il RIFF: Vito D’Onghia, Chiara… persone insieme squisite e capaci… cosa rara.

Il documentario “Chasing the Thunder” di Mark Benjamin e Marc Levin, è stato premiato anche dalla Student Jury. Miglior attore a Noémie Merlant di “Paper Flags”, miglior attrice a Guillaume Gouix di Paper Flags, miglior regista a Tamas Yvan Topolanszky di “Curtiz”, mentre il pubblico in sala ha deciso di incoronare “Hopelessly Devout” Marta Díaz De Lope Díaz.
Il RIFF2019 Jury Award va a “Gwen” di William Mc Gregor, il RIFF2019 Sky Special Award a “Summer Survivor” di Marija Kavtaradze e l’Achievement Award a Fanni Metelius di “The Heart”. Durante cerimonia di premiazione, andata in scena alle 18 in un Ex Convento dell’Annunziata gremito, è stato inoltre consegnato l’Icon Award a Claire Forlani e il Carrier Award a Eddy Moretti.

«Abbiamo superato ogni record dell’anno scorso – racconta Stefano Gallini-Durante, Presidente del Riviera International Film Festival – a dimostrazione di come il Riviera International Film Festival sia diventata una rassegna cinematografica di caratura nazionale. Le aspettative erano già alte, ma i risultati ci hanno stupito, con le sale più volte sold out per proiezioni ed eventi. Nei prossimi giorni avremo i dati precisi, ma è stato un successo da ogni punto di vista, dai biglietti staccati al numero di turisti: un boom che si riflette anche sulla città, con operatori e albergatori a registrare un aumento delle presenze. Il nostro team è giovane e motivato, e i risultati conquistati ci incoraggiano a far sempre meglio». Durante la cerimonia di premiazione, presentata dalla Madrina del festival Stella Egitto, sono intervenuti anche il Presidente del Riviera International Film Festival Stefano Gallini-Durante, il direttore esecutivo Vito D’Onghia, i componenti delle due giurie, Sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio e il presidente di Renergetica Davide Sommariva, che ha consegnato il Premio Renergetica a “Chasing the Thunder”, pellicola vincitrice nella sezione documentari sostenuta da Renergetica. Il Riviera International Film Festival è realizzato con il sostegno del Comune di Sestri Levante, con Mediaterraneo Servizi e con il patrocinio di Regione Liguria e del Comune di Portofino.

RIFF2019 AWARDS

RIFF2019 Best Film Award: “Sons of Denmark” di Ulaa Salim;
RIFF2019 Best Documentary Award: “Chasing the Thunder” di Mark Benjamin e Marc Levin;
RIFF2019 Best Director Award: Tamas Yvan Topolanszky – “Curtiz”;
RIFF2019 Best Actress Award: Noémie Merlant – “Paper Flags”;
RIFF2019 Best Actor Award: Guillaume Gouix – “Paper Flags”;
RIFF2019 Audience Award: “Hopelessly Devout” di Marta Díaz De Lope Díaz;
RIFF2019 Jury Award: “Gwen” di William Mc Gregor;
RIFF2019 Student Jury Award: “Chasing the Thunder” di Mark Benjamin e Marc Levin;
RIFF2019 Achievement Award: Fanni Metelius – “The Heart”;
RIFF2019 Sky Special Award: “Summer Survivor” di Marija Kavtaradze (dedicato ai temi della malattia mentale);
RIFF2019 Icon Award: Claire Forlani;
RIFF2019 Carrier Award: Eddy Moretti.

“SONS OF DENMARK” (2019) DI ULAA SALIM Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=6Hlzjp9IFYI

I PARTNER E GLI SPONSOR DEL RIFF2019

Il Riviera International Film Festival è realizzato con il sostegno del Comune di Sestri Levante, con Mediaterraneo Servizi e con il patrocinio di Regione Liguria. Riceve l’appoggio istituzionale anche di Ascom e della Camera di Commercio di Genova. I Partner del RIFF2019 sono Trenitalia, Portofino Coast, Fondazione Garrone e Giglio Group, mentre gli Sponsor sono Renergetica, Repower, Ambrosi, Farina Vini, Hotel Vis a Vis e Banca Profilo. Ais, Nashi, Eurofiere, Sagep, Ravella Video e Spazio Giustiniani sono gli Sponsor Tecnici, i Local Sponsor sono Cantaluppi, Acqua di Sestri, Leoni Group, Articiocca, Ricotti, Al vecchio frantoio, Hotel Due Mari, Monilia Taxi, Fhs Parrucchieri. Chili è Digital Partner, mentre i Media Partner del Riviera International Film Festival sono Hotcorn e Focus.

GIURIA FILM
PRESIDENTE DI GIURIA: J. MILES DALE
Produttore e regista cinematografico canadese. Figlio del musicista Jimmy Dale, esordisce in televisione a 24 anni, producendo “Comedy Factory”. Oggi è conosciuto principalmente per aver prodotto“The Shape of Water–La forma dell’acqua” (diretto da Guillermo del Toro, Leone d’Oro come miglior filmal Festival di Venezia del 2017 e quattro Premi Oscar nel 2018), “The Vow-La memoria del cuore”(diMichael Sucsy), “Mama–La Madre” (di Andy Muschietti) e la serie tv “The Strain” (di Guillermo del Toro eChuck Hogan).

NILS HARTMANN
Nils Hartmann, Direttore Produzioni Originali di Sky Italia, lavora da 28 anni nelle produzioni televisive. Da 2003 a Sky Italia come Creative Director ha poi assunto il ruolo di Direttore delle Produzioni Originali, responsabile dell’intero comparto scripted e unscripted. Ha prodotto per Sky serie TV di successointernazionale come: Romanzo Criminalee, Gomorra, The Young Pope con il premio Oscar Paolo Sorrentino e più recentemente Il Miracolo diretta e creata da Niccolò Ammaniti. Tra i nuovi progetti Originali Sky attualmente in produzione ci sono Zero Zero Zero, dello showrunner e regista Stefano Sollima; Diavoli, diretto dal regista inglese Nick Hurran con protagonisti Patrick Dempsey e Alessandro Borghi, i ritorni dei grandi successi con le nuove stagioni: 1994, Gomorra 4 e The New Pope con Jude Law e John Malkovich.
Nils Hartmann è inoltre responsabile della produzione dei più famosi show di intrattenimento: X Factor,Master chef Italia e Italia’s Got Talent.

SILVIA LOCATELLI
Silvia Locatelli si è laureata in Lingue e Letterature straniere con una tesi in Letteratura americana e Cinemasu Il Grande Gatsby: dal romanzo alla “trasposizione cinematografica”. Ha iniziato a lavorare come giornalistaoccupandosi di notizie locali per il giornale cittadino e poi di notizie di cronaca nera per una rivista. Dal 1995lavora per la rivista ELLE, dove è caporedattore rubriche e responsabile della sezione Spettacoli e Cinema.

JOSEPHINE DE LA BAUME
Joséphine de La Baume è un’attrice, modella e scrittrice francese. Nel 2011 ha interpretato Marie in “OneDay” di Lone Scherfig, mentre due anni dopo ha lavorato con Ron Howard in “Rush”. Nel 2017 ha recitato alfianco di Samuel L. Jackson, Ryan Reynolds e Gary Oldman in “Come ti ammazzo il bodyguard” di Patrick Hughes.

William McGregor premiato da J. Miles Dale

Tamas Yvan Topolanszky premiato, con la figlia
J. Dale (La forma dell’acqua…)