Published On: Gio, Mar 1st, 2012

I lavori di piantumazione in Via Mameli suscitano polemiche

Lavori preparatori per la piantumazione di Via Mameli

Lavori preparatori per la piantumazione di Via Mameli

RAPALLO. Sono iniziati questa mattina alcuni lavori di piantumazione in Via Mameli e subito scaturiscono le prime polemiche. L’apertura del cantiere ha coinciso con un giorno di mercato e la relativa occupazione della passeggiata mare e con i lavori di riasfaltatura di Piazza Chile. Si aggiunga poi, come dichiarato dal CO.I.S.P. Tigullio (Coordinamento per l’Indipendenza Sindacale delle Forze di Polizia) sulla pagina Facebook della Pulce, che la Polizia Municipale “era impegnata in ufficio ad ascoltare gravi critiche allo stesso sindacato di polizia da parte di un’ispettrice della Municipale” ed ecco che l’ingorgo automobilistico è servito.

Il primo volto pubblico a lanciare l’allarme, se si escludono i numerosi cittadini scontenti, appartiene al candidato sindaco Giorgio Costa: “Lunghe code in entrambi i sensi di marcia grazia alla brillante idea della giunta comunale che ha deciso di eseguire due lavori in contemporanea che finiscono per provocare numerosi disagi. L’ennesima dimostrazione della scarsa sensibilità della giunta Campodonico sempre più lontana rispetto alle reali esigenze della città. Via Rosselli e piazza Cile chiuse al traffico a causa dell’asfaltatura della carreggiata mentre in via Mameli sono in corso una serie di interventi al fine di favorire la piantumazione di alcuni alberi che hanno l’unico scopo di sottrarre una serie di parcheggi“.

Piazza Chile ed il ponte chiusi al traffico per i lavori di riasfaltatura

Piazza Chile ed il ponte chiusi al traffico per i lavori di riasfaltatura

Interviene sulla vicenda anche il candidato sindaco del PCL Andrea Carannante che richiamando il programma elettorale delle Giunta Campodonico del 2007 stigmatizza ironicamente: “al via la piantumazioni di alberi di campagna (elettorale). Sarà forse il Central park?” ed attraverso un comunicato stampa sintetizza così la situazione rapallese: “mentre a Rapallo il degrado consolidato impera, ecco il colpo di teatro, arriva la piantumazione in Via Mameli. In una città notoriamente ambientalista, dove si costruiscono chiese nell’unico spazio libero, dove si realizzano depuratori negli spazi verdi e dove si investe un milione di euro di soldi pubblici in videosorveglianza, ecco la svolta a due mesi dalle elezioni arrivano i viali alberati!

Anche Giorgio Costa richiama alla memoria il programma elettorale 2007 del sindaco Mentore Campodonico domandandosi che fine abbia fatto la passerella pedonale tra Via Milano e Via Torino annunciata a pagina 45. Il documento programmatico, ribadisce Costa, riportava il seguente passo:

Il punto in cui doveva sorgere la passerella pedonale

Il punto in cui doveva sorgere la passerella pedonale

“Nell’ottica di una revisione della zona intorno al Boate che comprende Quartiere Milano, piazza Cile, il campo “Macera” e la nuova Chiesa di Sant’Anna, prevediamo la realizzazione sopra al torrente di una nuova passerella pedonale che unisca via Milano a via Torino, proprio all’altezza di dove verrà realizzata la chiesa. Un modo per collegare, a piedi, più velocemente l’intero quartiere (che una volta era quasi soltanto luogo di seconde case e che ora, invece, è sempre più popoloso di abitanti residenti in città) al resto della città, con negozi, chiesa, il previsto parco, e a soli due passi dal centro pedonale. Un intervento, fra l’altro, molto richiesto dagli abitanti della zona”.

 

 

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>