Published On: Lun, Mag 27th, 2019

I sindaci eletti con le elezioni comunali nel Tigullio (diciamo Mah!, almeno in un caso)


Nel Tigullio la Lega è il primo partito.

A Rapallo stravince Carlo Bagnasco col 77% dei voti. Seconda Isabella de Benedetti (8,3%). Nessuna sorpresa.

A Lumarzo plebiscito per Daniele Nicchia, con l’86% dei voti. Secondo Mirco Gazzolo.

A Lavagna indiscrezioni pre elezioni davano già da tempo la vittoria al candidato leghista Mangiante: 27% dei voti. Guido Stefani (lista Officina Lavagnese, ha il 23.61% delle preferenze. Seguono Laura Corsi (100% Lavagna (22.55%), Daniele Di Martino M5S col 17%, e Andrea Giorgi (Angaval Lavagna che cambia, 9.81%).

A Moneglia confermato Magro (centrodx) col 57.60%. Segue Giovanni Vernengo, ex sindaco di centrosinistra col 42,40%.
A Cogorno ritorna Gino Garibaldi col 53,5%.
A Leivi conferma per Vittorio Centanaro.

A Santo Stefano d’Aveto sconfitta per la candidata di centrosx Maria Antonietta Cella: il nuovo sindaco è Giuseppe Tassi col 59%.
Anche a Ne, è finita l’era del centrosinistra di Cesare Pesce e Marco Bertani. Francesca Garibaldi ha ottenuto il 50.58% delle preferenze, mentre Marco Bertani è arrivato a un soffio col 49.42% dei voti, ovvero 676 preferenze contro le 692 della Garibaldi.

A Castiglione Chiavarese, Giovanni Collorado sarà sindaco per la terza volta.