Published On: Ven, Set 9th, 2016

Il Bracco è bruciato. Il fuoco scende verso Manierta. A rischio la chiesa di S. Rocco, “visti” gli incendiari

Siamo appena tornati dalla zona dell’incendio sul Bracco. Non ci sono notizie di danni a persone o cose, ma il rischio per molte case resta alto. In sintesi la notizia è questa: il passo del Bracco, dal versante del Tigullio, è completamente arso. Adesso le fiamme, spinte da uun vento caldo e infame, avanzano nelle valli e scoppiano con frequenza impressionante su diversi crinali. A rischio adesso la zona di Manierta, sopra Riva Trigoso. Le fiamme sono a poca distanza anche da Casaggiori, Contrada Boschi e Valle Lago. Salva la struttura del Kon Tiki, con l’hotel Relais San Rocco. Le fiamme sono anche scese sul crinale verso Moneglia, ma dovrebbero restare in alto.

La chiesetta di San Rocco, in cima, è a forte rischio. Martino Tassano, che è ancora sul posto coi volontari, ci dice che i Canadair sono riusciti a salvare la chiesa e i ripetitori tv e GSM (tranne quello basso), ma che le fiamme sono comunque scese verso Vallegrande (Gallerie per Moneglia chiuse, Moneglia isolata tranne che via Deiva verso La Spezia.)
I 4 Canadair più un elicottero in azione sono poco efficaci sul Bracco, perché non possono entrare nel vivo del fuoco a causa dell’alta colonna di fumo. Colonne della Protezione civile in arrivo.

I colpevoli. Sembra che questa volta non siano i fumatori di sigaretta. Una giovane ci ha detto che è stato visto “qualcuno” che questa mattina appiccava il fuoco a Novano. Sembra anche che dopo quello di Novano, siano scoppiati altri due roghi nella zona Tra Manierta, villette e Casaggiori. Il che fa pensare all’azione di criminali (“tre ragazzi”, ma sono sempre voci: di vero c’è il triplice rogo).

Di sicuro diciamo una cosa: siamo stanchi e stufi di sentire colonne di chiacchiere e di litigi in ogni angolo d’Italia, dai politici ai cittadini.
Si sa perfettamente che in questo infame caldo di settembre (35 gradi oggi) si era ad alto rischio di incendi. Ebbene in una regione pregiata come la Liguria ci aspettiamo che colonne di Vigili del Fuoco, Protezione civile, residenti e volontari controllino le strade (non tutti gli alberi, ma tutte le strade). Esigiamo che ci siano telecamere nei boschi come vicino alle banche, visto che i boschi sono le nostre banche.
loc-bracco-1 loc-bracco-2loc-bracco-3

Tigullio News

Tigullio News

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>