Published On: Mer, Ott 9th, 2013

Il Cinquecento, nuovo testo a cura di Umberto Eco sulla nostra età migliore

Il secolo d’oro per l’Italia fu quello del frutto dei secoli “bui” del Medio Evo, il frutto della trasmissione del Sapere antico da Bisanzio a Firenze, il frutto dell’invenzione della stampa e della Riforma protestante, il Secolo in cui l’Italia era divisa e cominciava a essere invasa dagli europei, ma era l’impero della cultura e delle arti, oltre a quello dei commerci con l’Oriente.
Ecco le ragioni per cui promuoviamo la lettura di questo libro di Umberto Eco, che dà il meglio di sé non quando si finge romanziere ma quando scrive saggi (La ricerca della lingua perfetta; Storia della Bellezza… oltre a Sulla letteratura e al Trattato di semiotica).

E’ in libreria Il Cinquecento, a cura di Umberto Eco.
Oltre 1000 pagine, suddivise nei due volumi de Il Cinquecento, raccontano le complesse e affascinanti vicende della storia, dell’arte, della filosofia, delle scienze, della letteratura, della musica.

Leggere l’intreccio di queste vicende significa per il lettore appassionarsi alla storia reale, alle sue asperità, alle sue occasioni e contraddizioni: mentre Raffaello e Michelangelo realizzano grandiose visioni pittoriche e architettoniche, il loro mondo sta andando in pezzi, e mentre i conquistadores spagnoli incantano e ingannano gli indios, i loro sovrani si intrattengono con Tiziano, El Greco e Dürer, e, contemporaneamente, Ariosto, Tasso, Shakespeare e Cervantes intraprendono la via di una nuova letteratura.

Tra gli argomenti trattati:
L’uomo e il cosmo • L’identità europea • La formazione dello Stato moderno • Il dominio dei mari • Gli Europei in Oriente • L’Asia degli Asiatici • La conquista dell’America •Inghilterra e Francia oltre Atlantico • Gli Imperi iberici del Nuovo Mondo • Le missioni • Riforma cattolica e Controriforma • Il clero • Il calvinismo • Gli eretici • Gli ebrei • La stregoneria • La nobiltà • Le borghesie • I contadini • Il Mediterraneo • Vie di mare, vie di terra • La demografia • Artigianato, industria, manifattura • Cultura dotta e cultura popolare • Istruzione e università • Il libro • Avvisi e gazzette • Le donne • La famiglia • Moda e arredo • Arti visive, grafiche, decorative • Anticlassici ed eccentrici • La villa • L’antiquaria • Naturalia e mirabilia • La Roma dei sovrani-pontefici: artisti e committenti • 1527: Il sacco di Roma e la diaspora degli artisti • Il ritratto • Tra natura e artificio • Il giardino • Le piazze • Cosmologia e astronomia • Epidemie, strutture sanitarie, pratica medica • Alchimia e chimica • Mineralogia e metallurgia • Corti e mecenatismo • Università, orti botanici, collezioni naturalistiche • La rinascita scientifica • I nuovi strumenti • Dalla verità assoluta ai gradi della certezza • Logica e metodo scientifico • Pensiero politico e utopia nell’età moderna • Magia e scienze ermetiche • Manierismo e anticlassicismo • Poetiche e critica letteraria • Filologia ed erudizione • La questione della lingua • La prosa cinquecentesca: trattati religiosi, saggi storico politici, racconti • La letteratura religiosa • La novella • Il romanzo picaresco • Il poema cavalleresco • Il petrarchismo • La commedia in Italia • La tragedia in Europa • Il dramma pastorale • Polifonia e musica strumentale • Il madrigale • La canzone polifonica francese • La lauda spirituale • Il ballo di corte

eco

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>