Published On: Mer, Lug 24th, 2019

Il concerto di Jovanotti annullato ad Albenga si farà a Rapallo? Sostegno meritorio alla proposta del sindaco anche da M5S

L’annullamento del concerto di Jovanotti (Jova beach party), che in Liguria era previsto ad Albenga, ha prodotto il consueto “nido di mosche” italiota, con strappo di vesti, accuse, difese, liti politiche e -di riflesso- un sostanziale fancazzismo di massa.
Rapallo potrebbe essere la soluzione ai casi amari con cui la Liguria ha abortito un concerto importante. L’idea, lanciata dal sindaco Bagnasco, viene sottoscritta dai 5S di Rapallo, che anzi ne rivendicano la primogenitura, e che sono diversi dal Toninelli del No a ogni iniziativa, quanto ad efficacia, visto che propongono anche altre idee per il lungomare di Rapallo, che in effetti va sistemato immediatamente, e che nella zona più bella, a Levante, semplicemente non esiste, come abbiamo scritto da anni su Tigullio News…

Comunicato M5S Rapallo
Accogliamo con sorpresa la proposta del Sindaco che afferma di voler ospitare proprio sul lungomare di Rapallo la tappa del “Jova Beach Party” recentemente annullata ad Albenga. Siamo infatti felici di vedere una nostra idea portata alla ribalta dalla attuale amministrazione.

Molti ricorderanno che nel corso della campagna elettorale recentemente conclusa avevamo inserito un progetto per il rilancio del fronte mare con la possibilità di ospitare eventi mediante l’utilizzo di un palco galleggiante estendibile al centro del golfo. “Il nostro progetto nasceva dall’idea di risolvere l’annoso problema dell’insabbiamento dei traghetti, tramite la previsione di un lungo pontile posto in asse col chiosco della musica nonché dalla necessità di rilanciare la città dal punto di vista turistico dando al lungomare non solo un nuovo volto dopo la mareggiata dell’ottobre scorso per trasformare l’accaduto in una opportunità di rilancio con spiagge libere accessibili a tutti ma anche una rinnovata e più moderna architettura al fine di poter pensare appunto anche ad eventi come quello di cui si discute in questi giorni” afferma Isabella De Benedetti, portavoce del Movimento 5 Stelle Rapallo. “Suggeriamo al Sindaco di prendere spunto dal nostro programma anche per quanto riguarda le tre autorimesse che avevamo messo in preventivo di costruire perché altrimenti, con la carenza di posti macchina di cui già soffre pesantemente la nostra città, possiamo solo sognare di ospitare un evento di tale portata ma, soprattutto, di risolvere il caos parcheggi che regna a Rapallo”.