Published On: Lun, Feb 13th, 2012

Il fermo della funivia rischia di bloccare l’economia di Montallegro

RAPALLO. Sul sito web del comune di Rapallo si legge che la riapertura della funivia per Montallegro è prevista nel mese di febbraio, lo stesso annuncio era stato dato dall’assessore ai lavori pubblici Fabio Mustorgi che si era ulteriormente sbilanciato stabilendo la ripresa delle corse per il 1 febbraio.

Giunti ormai alla metà del mese gli annuali lavori di manutenzione, che richiedono almeno tre settimane, non sono ancora iniziati. Ancor peggio “contraria­mente a quanto frettolosamente dichiarato dall’amministrazione comunale, lo scorso 7 gennaio, i lavori non sono stati neppure pianificati” spiega il capo ser­vizio della funivia di Rapallo Alessandro Banti.

E “non è la prima volta che la funivia deve rimanere chiusa a causa delle “dimenticanze” dell’amministrazione comunale – fa eco il Circolo della Libertà 61episodi del genere erano più volte accaduti in passato; l’ex sindaco Capurro, durante il suo mandato, aveva dovuto attivarsi in fretta e furia per garantire i lavori di adeguamento strutturale decennali, che l’amministrazione Bagnasco con assessore al patrimonio Mustorgi, si era dimenticata di fare”.

Un ritardo che rischia di compromettere l’avvio della stagione turistica e di creare gravi ripercussioni economiche al bar ed ai due alberghi e ristoranti presenti a Montallegro. Gli operatori ed i lavoratori della funivia hanno richiesto una riunione urgente con il sindaco di Rapallo Mentore Campodonico per ottenere maggiori ragguagli, ma al momento non risulta ancora fissata la data dell’incontro.

Il protrarsi di tale disagio – prosegue il Circolo della Libertà 61 – rappresenta un ulteriore smacco dell’amministrazione nei confronti della città di Rapallo, in quando si disinteressa di uno dei suoi patrimoni più preziosi e amati dalla popolazione: il santuario di Montallegro“.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>