Published On: Ven, Lug 5th, 2013

Il Live festival di Sestri è un’idea giusta e di successo

Grande successo giovedi sera a Sestri per il Live Festival, con una ventina di locali coinvolti. Un vero miracolo, il mettere insieme un’idea giusta e 21 commercianti, che da soli e autonomamente hanno creato un “city event” che ha colpito nel segno tutti i turisti presenti, e ha attirato nella capitale del Tigullio orientale giovani da Chiavari e dalle altre cittadine vicine.
Sestri è la città dei giovani? Lo è stata negli anni ’70 e ’90, e può tornare a esserlo, nonostante la crisi demografica che colpisce qui come in tutta Italia, e la crisi demografica è la chiave che spiega ogni crisi economica e di civiltà, dalla caduta dell’Impero romano in avanti.

Bravissimi tutti i gruppi, dalle eccellenti Alter Echo (quartetto d’archi che ha eseguito musiche di Morricone, classiche, Viva la vida, Pirati dei caraibi, con arrangiamenti raffinati e un sound piacevole), a Luca Falomi, al Jazz funky quartet e al grande Bobby soul. Carruggio pieno e buone chances anche per altre zone, a patto di trovare almeno due locali vicini che organizzino ciascuno un concerto.

Complimenti meritatissimi a Daniele Conti del Basquiat lounge bar, ideatore dell’iniziativa, che continuerà ogni giovedi di luglio. Con sempre più gente, e -quindi- con più ricchezza nella città dei Due mari.

Sono questi i bar e locali di Sestri Levante dove ci sarà musica dal vivo (alcuni condividono i concerti, perché molto vicini tra loro):
Bermuda, Centrale, Gourmet, Caffe delle fiabe, Caffe de la place, Obe caffe, Mamaluna, Bettola del carugio, Asia caffe, Millelire, Capocotta, Coffebook, Bistrot, Cutter Cucca, Yacht club, Balin, Basquiat e Tortuga, Ristorante La calanca, Pizzeria 4 canti e ristorante Polpo Mario.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>