Published On: Ven, Set 1st, 2017

Il mare rinforza: interventi della Guardia Costiera a Moneglia e Zoagli

Comunicato dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Santa Margherita Ligure (Comandante Tenente di Vascello Antonello Piras).

La giornata di venerdi 1 settembre ha visto gli uomini dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Santa Margherita Ligure impegnati, nel primo pomeriggio, in due segnalazioni a distanza di tempo ravvicinato.
La prima alle ore 17:13 pervenuta alla Sala Operativa di questo Comando da parte di un privato cittadino ha riguardato la presenza di un gommone, di circa 4 metri di lunghezza, alla deriva nello specchio acqueo antistante “punta Rospo” del Comune di Moneglia, senza nessun passeggero a bordo.

Immediatamente è stato ordinato l’invio sul posto della dipendente Motovedetta CP 883 che ha potuto accertare la presenza di un sub che aveva ormeggiato la propria unità in zona prima di effettuare la pesca subacquea. A questo punto il personale della Motovedetta CP883, dopo essersi sincerato delle buone condizioni di salute del sub ha provveduto a scortare il mezzo nel porto di Sestri Levante dove, attraverso l’ausilio del personale militare in servizio presso l’omonimo Ufficio Locale Marittimo, nel frattempo fatto convergere in banchina, ha proceduto ad effettuare un controllo documentale dell’unità, senza riscontrare irregolarità.

Durante il trasferimento della Motovedetta CP 883 per l’intervento sopra descritto, alle ore 17:21 circa, è pervenuta, sempre alla Sala Operativa di questo Comando, una ulteriore chiamata di soccorso relativa alla presenza di un bagnante in difficoltà nello specchio acqueo antistante la spiaggia di “Bagni Giuliano” del Comune di Zoagli. Immediato l’invio sul posto della dipendente Motovedetta CP 883 che, giunta sul posto, ha provveduto a fornire assistenza ai bagnini nel frattempo intervenuti per prestare soccorso al malcapitato che, non appena giunto a riva, è stato affidato alle cure del personale medico del 118, nel contempo intervenuto a seguito delle chiamata da parte della Sala operativa della scrivente Guardia Costiera.

Si ricorda a tutti che, soprattutto nelle giornate, come quella odierna, contraddistinte da condizioni meteo marine avverse, è bene prestare la massima attenzione prima di uscire in mare ed evitare la balneazione, per evitare di trovarsi in situazioni di pericolo.
Si coglie l’occasione per ricordare che per le emergenze in mare è attivo 24 ore su 24 e su tutto il territorio nazionale il NUMERO BLU 1530.