Published On: Mar, Lug 12th, 2016

Il mulino di Belpiano a Borzonasca è ora un monumento storico

Il mulino ad acqua in località Belpiano Ra Pria, già inserito nelle giornate europee del patrimonio 2014/2015 ed oggetto di importanti interventi di restauro conservativo è ora riconosciuto come monumento dalla Soprintendenza della Liguria che così lo descrive:

Antico Molino a turbina di Belpiano
La parte originaria della struttura è databile ad almeno al XVIII secolo mentre, nella consistenza attuale, l’edificio risale al 1832.
E’ costituito da due blocchi edilizi aderenti di cui uno detto torre, con altezza pari a circa 7 metri, al cui interno è stata ricavata una condotta di sezione decrescente verso il basso (A), e l’altro adibito, nella parte inferiore a locale turbina(B), a locale macina al livello sovrastante (E) e ad alloggio del mugnaio nel locale sottotetto (G).
Diversamente da quanto avviene normalmente l’edificio non è stato realizzato sull’argine del corso d’acqua, ma in prossimità delle abitazioni, pertanto si è reso necessario convogliare l’acqua dal rio alla parte sommitale della torre mediante appositi canali, “beudi”, ancora in parte visibili.
Altra peculiarità di tale mulino è l’adozione del sistema a ruota idraulica orizzontale anziché verticale, più adatto a un minor quantitativo di acqua disponibile.
 
L’intero complesso, oltre all’attigua fonte e alla sottostante vasca di raccolta, sono stati dichiarati di
“interesse culturale particolarmente importante”
(ai sensi dell’art. 10, comma 3, lett. a) e comma 4, lett. l) del D. Lgs. 42/2004)
dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Liguria il 2.11. 2010.
___________________________________________
Il mulino -da ricerche approfondite effettuate dalla stessa Soprintendenza allegate al Decreto di riconoscimento- risulta l’unico in Liguria di questa tipologia. Oggetto peraltro di interventi di recupero sia della struttura che dei meccanismi di funzionamento dopo inattività di circa 60 anni: “Da poche settimane siamo arrivati ad un risultato enorme ripristinandone il movimento delle mole, su you tube diversi video interessanti sul Mulino di Ra Pria inerenti le varie fasi delle lavorazioni svolte.”

Da tre anni al mulino si realizza un Presepe suggestivo, le cui sagome sono realizzate da Andrea Corbetta scenografo del Teatro della Tosse, allievo di Lele Luzzati, Presepe già molto visitato e che annualmente viene ampliato e che ha la sua resa migliore nelle ore serali proprio per l’ambientazione e l’illuminazione particolarmente scenografica. Quest’anno saranno inserite melodie natalizie anche in genovese a cura dei cantanti lirici Manuela Barabino nativa di Borzonasca e suo marito Danilo Formaggia. La prima accensione il sabato precedente il Santo Natale e qui si respira veramente l’atmosfera natalizia. Presepe che potrà rappresentare un punto di riferimento annuale territoriale importante.
Può essere anche votato nei Luoghi del Cuore del Fai fino al 30 novembre 2016. Facciamo anche parte dell’Associazione italiana dei mulini storici.

Vero esempio della cultura rurale contadina ligure inserita in un contesto agricolo molto attivo, con castagneti di varietà locali da cui ne deriva una prelibata farina di castagne, in un contesto ambientale altrettanto unico e sicuramente con riflessi turistici importanti, sia come Mulino sia con il Presepe annualmente allestitovi.
La saletta sopra il locale macine ovvero stanza del mugnaio è definita “un luogo magico” e sorprende chiunque la visiti.
E’ stato oggetto dei disegni pubblicati nel 1978 realizzati da Yvon Palazzolo esperto ed appassionato conoscitore di cultura rurale, qui sotto. Un vero capolavoro del lavoro dell’uomo.
Altre informazioni sul sito
E i video su You tube.
loc mulino belpiano schemaloc mulino belpiano

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>