Published On: Gio, Set 17th, 2015

Il Musel, museo di Sestri, per le Giornate europee del Patrimonio

L’Expo ha colpito anche a Sestri levante, come in tutto il Tigullio e in Italia: il cibo come patrimonio…. E così è, anche se ci sentiamo un poco sazi… Ma non dell’arte e della cultura: a Sestri sarà possibile visitare il Musel e la mostra di Luigi Grande. Di seguito il comunicato:

Anche quest’anno il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo (MIBACT) ha aderito alle Giornate Europee del Patrimonio, promosse annualmente dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea, proprio con l’intento di favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale europeo. La manifestazione nazionale è programmata per sabato e domenica 19-20 settembre 2015 e riguarderà
tutti i luoghi della cultura statali, compresi archivi e biblioteche. Il MuSel di Sestri Levante, come tantissime altre strutture non statali della cultura regionale, ha aderito con una sua programmazione e con una sua offerta dedicata alle antiche “vie” del cibo, ovviamente declinata nella dimensione locale del Tigullio.
Il tema scelto per quest’anno è legato alla storia dell’alimentazione che rappresenta –senza dubbio – uno degli elementi identificativi di una nazione e delle sue evoluzioni culturali, anche come conseguenza di relazioni e di incontri con altre popolazioni.
Oggi, la conservazione dei saperi della tradizione si deve comunque confrontare con il fenomeno della globalizzazione che – da una parte – favorisce l’integrazione culturale, ma – dall’altra – talora ridimensiona le peculiarità locali. Diventa, quindi, importante una riflessione sui saperi della tradizione e sulla loro conservazione e valorizzazione, magari partendo proprio dalla conoscenza delle antiche vie del cibo e dai loro paesaggi: le vie di terra e le vie del mare.
Il programma a Palazzo Fascie
Sabato 19 settembre le sale espositive del MuSel saranno aperte, con ingresso gratuito, dalle ore 21.00 alle ore 23.00. In Sala Bo, con inizio alle ore 21.00 si terrà la serata di brevi conferenze dedicate al tema delle Antiche vie del cibo nel Tigullio.
Tema portante dei contributi sarà l’interazione dell’uomo con le vie naturali, nelle fasi di acquisizione, produzione e circolazione delle risorse alimentari. L’evento organizzato a Palazzo Fascie è frutto di una originaria proposta di Guido Rosato e di Silvana Vernazza, entrambi funzionari del MIBACT molto attivi nel nostro territorio.
La direzione del MuSel ha curato il programma grazie anche alla consolidata collaborazione con l’Associazione Amici del Leudo e con Andrea Ballarini.
Dopo i saluti istituzionali, sono in programma gli interventi introduttivi di Guido Rosato e Silvana Vernazza. Seguirà, alle 21.20, l’intervento di Fabrizio Benente, direttore del MuSel e del MuCast, dedicato alle Vie del pane e delle castagne nel Tigullio medievale e alla tradizione della panificazione domestica e familiare nel nostro territorio. Giorgio “Getto” Viarengo (ore 21.40), infaticabile studioso della storia locale, illustrerà gli antichi percorsi della Via del sale, discutendo delle sue potenzialità attuali e delle sue possibili fruizioni turistiche. Gian Renzo Traversaro e l’Associazione Amici del Leudo (ore 22.00) rievocheranno la storia e la tradizione delle vie del mare e del trasporto a vela tradizionalmente effettuato con i leudi.
Andrea Ballarini, nel suo ruolo di “vinacciere”, parlerà del Trasporto del vino via mare oggi, accompagnando il suo racconto con la proiezione di alcuni filmati. La serata sarà chiusa alle 22.30 con la degustazione del vino trasportato ancora oggi a Sestri Levante tramite il Leudo “Nuovo aiuto di Dio”.
Sabato 19 settembre, le sale del MuSel saranno aperte fino alle 23.00, con ingresso libero. Sarà, quindi, possibile visitare le due sezioni del Museo e la mostra delle opere del pittore Luigi Grande.
Stampa

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>