Published On: Ven, Feb 10th, 2012

Il nuovo direttivo del Gabbiano in volo fino al 2014

Il direttivo del Gabbiano (foto: Panzacchi)

RAPALLO. Rinnovato il direttivo dell’associazione “Il Gabbiano” per il biennio 2012-2014. Ai vertici il presidente onorario Lelio Milanti ed il presidente effettivo nonchè attuale capogruppo  in Consiglio Comunale Roberto Tosi. La carica di tesoriere è stata affidata a Guido Ortenzi, Giuliana San­severino e Mario Rizzi i vicepresidenti e Linda Puccetti segretaria. Fanno parte del nutrito direttivo anche Franco Bernardini, Ema­nuela Bisaccia, Franco Brizzolari, Mi­chele Canessa, Alberto Castellano, Stefano Chiesa, Angelo Costa, Marisa Emanuele, Giorgio Fiocco, Davide Granelli, Laurence Kolczok, Monica Lauro, Iolanda Letizia, Luciano Lodo­la, Eliana Mannino, Rino Parma, Lucia Pinetti, Georgios Polydorou, Maria, Teresa Prokilos, Mario Rabbò, Guido Rossi, Silvia Ruocco, Enrico Santoro, Fulvia Steardo, Alex Verrini e Aldo Werdin.

Il nuovo direttivo si ribella alle accuse di immobilismo mosse da più parti al Gabbiano e dichiara: “Abbiamo cercato in questa fase delicata di trovare piattaforme comuni con altri gruppi o forze politiche nel solo intento di catalizzare intorno al nostro sforzo un lavoro serio che potesse andare a beneficio futuro di questa città, ma si è preferito fare un “tutti contro tutti” e vinca il migliore, dimenticando, banalmente, che l’unione fa la forza e che alcune di queste forze o chi li rappresenta hanno in comune molto tra di loro. Noi non siamo un’associazione che nell’arco della propria vita ha detto sempre no a tutto, no a prescindere, solo per mettersi in bella mostra sui giornali, criticando o parlando male di qualcuno o qualcosa. Noi siamo riusciti, nonostante i nostri scarsi mezzi, a proporre, ad indicare, a sollecitare in più occasioni opere o interventi utili alla nostra città. Però, mai supinamente, abbiamo accettato situazioni o cose che non fossero ritenute congrue e utili per il nostro comune ed i suoi cittadini. Oggi con le elezioni alle porte, molte sono le persone ormai disilluse sulle tante promesse che si fanno, soprattutto in campagna elettorale, e si allontanano sempre più dai partiti perché si sentono abbandonati da essi e scoraggiati da un certo modo di fare politica. Presto, dopo che il neo consiglio direttivo avrà deciso la strada da intraprendere, il Gabbiano continuerà il suo lungo volo. Saremo ancora una volta noi cittadini, aventi l’opportunità di poter esercitare il diritto “dovere” di voto, a determinare il nostro futuro“.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>