Published On: Ven, Feb 7th, 2014

Il ponte di Carasco: cronistoria dei problemi finora evidenziati

Ecco una ricostruzione, certo più facile e veloce di quelle del ponte crollato a Carasco. Il testo è stato pubblicato su Facebook dall’artista Mattia Baraldi.

“Sono passati oltre cento giorni da quando è crollato il ponte di Carasco. Via Gazzo, non adatta a supportare il traffico attuale è ridotta in uno stato deplorevole. Sono allibito dal fatto che nessuno protesti. Ci tengo a sottolineare un paio di fatti:

1. GIORNO. All’altezza del “Ponte Blu” gli autobus, a causa del troppo peso si fermano, fanno attraversare a piedi il ponte a tutti i passeggeri e li ricaricano dall’altra parte. Con buona pace delle auto in coda.
2. NOTTE. Le ambulanze a sirene spiegate sorpassano tutte le auto in coda fino al semaforo rosso dove si fermano, spengono la sirena ed attendono il verde. Nel momento che scatta, riattivano la sirena e ripartono a sprone battuto.
3.  A volte capita, come sabato scorso alle 18 (!) che gli addetti al traffico si sbaglino e facciano partire le auto in coda da entrambe le parti! Potete immaginare l’ingorgo terribile che si crea in pochi minuti..

==========
Risalendo l’Entella fino alla località Vignolo, per l’esattezza al bivio per Cichero, il fiume è completamente ostruito dalla cava di sabbia. Addirittura le volte del ponte attraversate dal fiume son rimaste solo due. Al di là di tutto il discorso relativo al margine di sicurezza che un fiume deve avere… Spiace immaginare che la spiaggia che a Chiavari non c’è più se la siano venduta anno per anno senza colpo ferire.

L’aneddoto
Nel 1944 il ponte fu bombardato dagli Alleati. In 2 giorni (2!) i tedeschi lo ricostruirono in legno. Ci passavano sopra con i carri armati… Durò tre anni e probabilmente sarebbe durato anche di più, ma nel 1947 fu costruito il ponte ora crollato.”

CARASCO PONTE CROLLATO

San Pietroburgo

San Pietroburgo

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>