Published On: Mar, Mar 19th, 2013

Il punto sui Lavori pubblici a Sestri: mare, golf, Riva, depuratori, nuovi hotel

Giorgio Calabrò

Giorgio Calabrò

Abbiamo fatto, con l’Assessore ai Lavori pubblici e vicesindaco Giorgio Calabrò, il punto sui tempi  di alcuni dei Lavori pubblici in atto nella città di Sestri Levante. Si tratta di informazioni utili ai cittadini e agli operatori turistici e commerciali.

Estensione dei pennelli frangiflutto nella baia di ponente. Tutti i pennelli saranno prolungati di 15 metri: purtroppo per legge non è più possibile utilizzare scogli sotto la superficie delle acque (purtroppo, visto che i pennelli alterano pesantemente il panorama). Secondo l’ing. Barbera si dovrebbe così ovviare all’invasione di onde del parking Sant’Anna con mareggiata di libeccio e maestrale, e si dovrebbe rinforzare la ricostituzione di una spiaggia naturale.

Parco urbano. Il tempo infame ha bloccato i lavori per quasi tutto l’ultimo mese. Comunque entro la fine di aprile sarà ultimato il lotto tra via Dante Sedini, l’Aurelia e via Baden Baden, con un campo da basket e relativi servizi (spogliatoi, wc, docce), con i giochi di sole per bambini e ragazzi e con la plantumazione delle specie arboree.
Entro luglio sarà ultimato il lato “Cantine Mulinetti” col laghetto artificiale e la nuova Arena per gli spettacoli.
La zona camper invece subirà un ritardo di almeno un anno a causa di un ricorso al Tar.

Riguardo alla eliminazione del rettilineo della Aurelia, Calabrò si mostra cauto: “Siamo in una fase di test: per esempio abbiamo piazzato un contaveicoli in via Nazionale, per capire quali potrebbero essere i disagi nel caso dell’eliminazione di una delle direttrici est-ovest della città. Si deve poi calcolare che il casello di Lavagna non è abilitato per i trasporti eccezionali del porto di Lavagna (yacht etc.). Di notte questi trasporti passano da Sestri Levante: servono rotonde di grandi dimensioni (ecco il surdimensionamento di quella nuova di via Dante Sedini).
Nel caso del mantenimento dell’Aurelia “si può pensare non a una galleria sotterranea, ma a una meno costosa copertura esterna della strada al livello attuale, opera da ricoprire con terra ed erba, così da garantire la continuità tra le due parti del parco senza danneggiare il traffico urbano e le falde“. L’idea non è male e rappresenta un buon compromesso a costi ridotti.

Golf. “Al momento non è stato presentato nessun progetto. L’idea in sé è economicamente buona e offre prospettive di sviluppo turistico e di riposizionamento della città, che assumerebbe un profilo più internazionale. Parlare di possibili sbancamenti nell’area della frazione Bruschi (Casarza ligure) è però prematuro, e comunque una pendenza del 35% non richiede necessariamente modifiche radicali al terreno. In ogni caso è ovvio che bloccheremmo ogni possibile rischio idrogeologico. Quanto all’inquinamento, il rogor degli uliveti esiste: ogni area verde utilizza concimi e antiparassitari. Si possono comunque usare fitofarmaci naturali e organici. Per il consumo di acqua esistono soluzioni per il recupero di quella piovana: se i campi da golf si fanno a Dubai e nell’Arabia Saudita…

Riva Trigoso, area Cantierino. E’ in corso la demolizione dell’ultima parte del Cantierino bruciato. Cominceranno anche i lavori per la passeggiata, lavori che proseguiranno anche in estate, dal momento che non produrranno né rumore né polveri fastidiosi per i bagnanti. Il termine dei lavori è preventivato alla fine del 2015, se i vari lotti rispetteranno i tempi previsti.

Depuratore. “Non sono d’accordo quando mi si dice (=Gueglio e Articolo Nove) che è meglio pensarlo “micro” piuttosto che “macro”, in quanto quelli più efficienti e con resa migliore (a membrana) sono calibrati per 150.000 abitanti minimo. Al contrario quello di Sestri e val Petronio sarebbe calibrato per 40.000 abitanti e avrebbe difficoltà per mantenere standard alti e prezzo basso.”
E’ però vero che la colmatina sul porto di Lavagna -anche se è stata ridotta da oltre 4 ettari al progetto attuale di 1.5 ettari- ha bisogno di garantire assolute certezze dal punto di vista dell’ingegneria idraulica. Per esempio nel deflusso delle acque del fiume Entella. A questo scopo è  previsto uno studio dell’università di Anversa. Sul fronte della sicurezza concordo con gli ambientalisti.”
Sul fronte della convenienza Calabrò ricorda che “Lavagna ha convenienza nello spostare di 400 metri in avanti il suo depuratore malfunzionante e di realizzare una passeggiata con pista ciclabile fino a Sestri Levante a costo zero“.

Quanto alle soluzioni alternative nel Comune di Sestri Levante, le aree ipotizzate di Ramaia, parcheggio ATP, Renà etc. hanno tutte degli elementi negativi, anche se non totalmente negativi.
Nel depuratore di Quinto al mare si rileva qualche odore perché non si sono realizzati dei camini di scarico per la presenza di abitazioni vicine, problema che nel caso di Lavagna non ci sarebbe.
Quanto al passaggio delle gallerie di Sant’Anna, dovrebbe essere fatto all’esterno e più in alto delle gallerie stradali, non in mare.
Quanto ai costi ambientali per il pompaggio dei liquami “va detto che c’è già ora anche a Sestri Levante, dove ci sono 7 stazioni di pompaggio“.

Nuovi Hotel a Sestri Levante? Quello di Sant’Anna non si farà mai, per quanto ne so e secondo quanto ritengo opportuno. Quello dell’ultimo lotto delle case ex Fit è bloccato dalla crisi del settore edilizia. Noi abbiamo comunque posto un paletto: stop a ogni possibile subvendita a terzi di una parte dell’edificio.

Varie. Ci sarà una nuova pista ciclabile dalla rotatoria di via Dante Sedini a quella della Lapide (altezza prefabbricati Martello).
Il passaggio pedonale di piazza Sant’Antonio -lato sudest- sarà spostato verso piazza della Repubblica di 20 metri circa. Non ora ma in autunno, perché nella zona è in atto il rifacimento della rete idrica.
Il parcheggio residenti in area Itis è stato aperto in ritardo perché era necessario un collaudo, rinviato anche a causa del maltempo.

Lista civica “Sestri al centro”. Giorgio Calabrò riproporrà la lista civica Sestri al Centro, che nelle ultime elezioni comunali ha ottenuto un buon posizionamento, col 6,3% di voti. La lista “risponde all’esigenza di dare una sponda all’elettorato cattolico e moderato non identificato col berlusconismo. Nelle elezioni comunali comunque la gente vota per le persone, e noi abbiamo cercato di rispondere al meglio agli impegni assunti, nonostante il formidabile ostacolo della burocrazia, che in Italia è parte importante della crisi economica.”
Il sostegno alla candidata Valentina Ghio è “motivato dalla sua apertura culturale, da laica come è, alle parrocchie agli oratori e agli asili che in questi decenni hanno svolto col sussidio della chiesa cattolica una importante funzione sociale.”

 

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. GIUPPINO ha detto:

    ma possibile mai che nessun giornalista abbia ricordato a questa giunta, in particolar modo all’ill.mo calabrò che i parcheggi di s.anna sono quanto di più scandaloso ci possa essere?? oggi 19 marzo 2013 con la mareggiata in corso il parcheggio capolavoro ingegneristico era completamente allagato!! Se lo fate gestire ad una motonautica potrebbero farci un porto interrato!!

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>