Published On: Gio, Mar 14th, 2013

Il sindaco Lavarello: La macchina comunale costa meno di prima ed è più efficiente

Conferenza stampa del sindaco Lavarello questa mattina sulla gestione amministrativa del Comune, dedicata soprattutto alla macchina comunale e al personale.
Molte le precisazioni, “utili per una corretta valutazione sul mio mandato da parte dei cittadini“.
“Nonostante ciò che spesso crede l’opinione pubblica, il Comune di Sestri Levante ha ridotto le spese per il personale, passando da una spesa di 7,3 milioni annui a 6,4 milioni, in ottemperanza alla normativa imposta dalle leggi del Governo centrale“.
I dipendenti comunali sono attualmente 174, oltre a 4 dirigenti.
Negli ultimi 4 anni la riduzione per stipendi e contributi è scesa dell’8,5%.
Si tratta di un taglio che ha ridotto soprattutto il vertice della piramide dei dipendenti“, spiega il sindaco Lavarello (colpito in questi giorni da una procedura di indagine sulla discarica comunale, relativa alla ipotizzata mancanza di apparecchiatura per il contenimento di biogas di 7 anni fa, un fatto che “sarà chiarito“).
I tagli sono il frutto di una concertazione tra Amministrazione e dirigenti comunali. Nel 2011 il Contratto a tempo determinato per il Comando della polizia municipale è stato risolto.
In questi mesi si procederà a un bando per la dirigenza dell’Area 4 (Ambiente, Lavori pubblici, Vigili e manutenzione) “che non sarà per nulla ad personam, come hanno sconsideratamente lasciato intendere alcune voci in città“. E comunque “le prove del concorso slitteranno e saranno gestite dalla nuova amministrazione“, precisa il sindaco.

Anche il vicesegretario comunale Stefano Chioggia ha accettato di gestire la dirigenza dell’Area Cultura e Servizi sociali, dopo il pensionamento del dottor Ugolini, offrendo così una funzione dirigenziale accorpata. Lo stesso da parte del Segretario comunale, che svolge il controllo dell’area finanziaria.

Un incremento delle funzioni è stato assegnato a tutto il personale, e si è anche cercato di evitare e ridurre la divisione in compartimenti stagni tra i diversi settori della PA.
Il sindaco Lavarello rivendica alcune soluzioni effettuate nell’arco dei suoi due mandati: URP (Ufficio relazioni col pubblico); SUAP; il sistema di controllo Tributi; l’ampliamento della discarica; l’attivazione di un servizio comunale per la salatura delle strade in caso di neve e ghiaccio; lo sportello unico cimiteriale; la gestione delle multe da parte del comune e non da parte di Equitalia.

C’è ancora molto da sburocratizzare“, dice Lavarello, “ma molto è già stato fatto. La Legge ammette un tetto massimo per le spese di personale del 50% del totale. Noi siamo al 41%“”.

A una nostra domanda sulla previsione di accorpare le 4 diverse sedi comunali (esclusa la storica sede di piazza Matteotti), Lavarello conferma che sarebbe una scelta opportuna, “perché aiuterebbe i cittadini e ridurrebbe la compartimentazione della macchina comunale”. Si tratta tuttavia di un’opera che riguarderà la nuova Amministrazione.

Domani è prevista una conferenza sulla “macchina comunale” delle opposizioni (escluso Rossignotti).

Il Sindaco Lavarello

Il Sindaco Lavarello

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>