Published On: Gio, Feb 16th, 2017

Il teatro tra gesto e parola. Presentazione di un testo di Roberto Trovato

Venerdì 17 febbraio, alle ore 16, presso la Biblioteca Civica “A. e A. Vago” di Santa Margherita Ligure (via Cervetti Vignolo, 25), si terrà la presentazione del libro di Roberto Trovato, Il gesto sulla parola. Teatro e drammaturgia dalla Grecia classica al Cinquecento: testi, spazi, interpreti e pubblico, Stefano Termanini editore.

Prenderanno parte alla presentazione Beatrice Tassara, assessore ai Servizi Bibliotecari e alla Pubblica Istruzione del Comune di S. Margherita Ligure, e Maria Marchetti, bibliotecaria e responsabile del Servizio Biblioteca. Introdurrà e presenterà Patrizia Monaco, autrice teatrale, sceneggiatrice e regista.

Interverranno l’autore Roberto Trovato, professore di Drammaturgia presso l’Università di Genova, e Stefano Termanini, editore. La presentazione è organizzata dai Servizi Bibliotecari del Comune di Santa Margherita Ligure.

Nel percorso delineato Roberto Trovato intreccia varie componenti dello spettacolo, per lo più analizzate a parte: testi, poetiche, interpreti, spazi, contesti storici e sociologici, utili per chi voglia accostarsi alla drammaturgia e allo spettacolo teatrale per accertarne l’entità e valutarne il reale peso nel mondo della cultura e dell’arte.

«Un viaggio lungo duemila anni, che non si muove in un’ottica esclusivamente eurocentrica, cercherò di cogliere i cambiamenti più significativi e i momenti nodali di un’arte complessa, volta a volta ponendo in evidenza l’intreccio fra testi, autori, spettacoli, il loro valore sociale e la “spettacolarità diffusa” di feste, trionfi, ecc. Il mio approccio è del resto in sintonia con l’affinamento delle metodologie e dell’allargamento del campo di indagine registrati negli ultimi decenni nel campo della storiografia teatrale. Oltre al tradizionale studio delle forme in cui la drammaturgia si è espressa, sempre più si è affermata una specifica attenzione verso la modalità di rappresentazione e di messa in scena dei testi. La produzione scientifica in effetti ha preso in considerazione il cosiddetto teatro materiale, costituito dalla documentazione delle tecniche e delle pratiche attoriali e registiche che si sono succedute nei vari periodi. Attraverso i documenti di quelle tecniche e di quelle pratiche, dai copioni alle relazioni degli spettacoli e agli epistolari, dai manifesti ai costumi, dai bozzetti scenografici alle recensioni su quotidiani e riviste, e successivamente con le registrazioni audio-video, abbiamo cercato di ricostruire un evento di carattere effimero come lo spettacolo.»

Roberto Trovato si è laureato in Lettere a Bologna. Ha insegnato all’Università della Calabria Semiologia dello spettacolo e a Genova Storia del teatro e dello spettacolo e Storia del teatro rinascimentale. È stato Direttore della Biblioteca del Polo Imperiese e Presidente dei corsi di laurea in DAMS e in Scienze dello spettacolo. Professore all’Università di Genova, vi ha insegnato Drammaturgia. È curatore di molti volumi sul teatro italiano e autore di innumerevoli saggi e studi.

La Biblioteca Comunale di Santa Margherita Ligure comprende due fondi, con caratteristiche e finalità diverse, ospitate entrambe nella stessa villa: il Fondo Moderno “A. e A. Vago” e il Fondo Antico “Francesco Domenico Costa”. Con i suoi oltre 50.000 volumi, la biblioteca possiede uno dei patrimoni librari più importanti della Liguria, non solo per la preziosità del Fondo Antico,  ma anche per la sua raccolta libraria moderna. È inoltre presente un’ampia sezione di volumi sul territorio ligure, una vasta emeroteca, la Sala Ragazzi, e il collegamento alla rete wi-fi. 

Biblioteca di Praga: i libri come teatro della mente