Published On: Mer, Mag 14th, 2014

Importante convegno sulla nautica dell’Ucina, a Santa Margherita ligure

Come già si sapeva, il sestrino Anton Albertoni non sarà più presidente dell’Ucina. E’ infatti giunto a fine mandato, dopo la seconda rielezione. Un periodo che è purtroppo stato disastroso per la nautica italiana, che era la prima al mondo.

Nel 2013 vi è stato però un netto rallentamento del crollo, il che è un mezzo successo, visto il -3% reale, e il -8% che era stato ipotizzato.
Il fatturato è pari a 2,4 miliardi di euro. Aumenta l’export, che passa al 93% della nostra produzione. Nel 2008 era al 54%: siamo più poveri, o acquistiamo i nostri yacht all’estero?
Del resto l’organizzazione dei cantieri e produttori legati alla nautica è legato a Confindustria, e tutte le aziende provengono da anni durissimi.

Venerdi 16 sarà proclamato dall’assemblea dei soci il nuovo presidente Ucina Massimo Perotti, AD dei cantieri San Lorenzo di Viareggio, che punta sul diportismo, che non ha bisogno di megaporti ma di mare pulito e una buona organizzazione in porto e a terra. In programma anche un rilancio del Salone Nautico di Genova, grazie a una serie di manifestazioni corollarie “per la vela, charter, usato e vintage, portando nel capoluogo ligure esposizioni che già esistono in Italia ma si svolgono altrove.” Sarebbe però meglio se Perotti pensasse anche a una estensione alla Riviera dell’eventismo nautico genovese…

Albertoni, che resterà nella plancia di comando Ucina, vanta il ristabilimento di decenti rapporti con lo Stato, dopo la mazzata imposta a torto dal governo Monti (colpa dell’allora ministro competente?).
Dopo anni di “Stato di polizia” imposto agli yacht, nel mezzo di un mare dove gli scafisti tunisini col loro carico di poveri migranti e i contrabbandieri dell’Adriatico (e non solo) imperversano quasi indisturbati, si parla ora di controlli meno borbonici e più tecnologici (esiste l’informatica). Non ci saranno più “abbordaggi” in mare.

La due giorni dell’Ucina inizierà domani venerdi 16 maggio a Santa Margherita ligure, nella sede di Villa Durazzo, con l’assemblea dei soci e la premiazione ai Pionieri della nautica. Il 17 si svolgerà invece presso il Grand Hotel Miramare di Santa Margherita Ligure la tavola rotonda “Adesso la nautica. I vantaggi di una svolta, i danni dell’immobilismo”. Parteciperà il ministro Lupi, che dopo si recherà a Rapallo e Chiavari per discutere, tra l’altro, di porti e rilancio della nautica…
Presente anche l’assessore al turismo di Regione Liguria, Angelo Berlangieri.

Anton Albertoni, presidente Ucina

Anton Albertoni, presidente uscente Ucina

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>