Published On: Ven, Apr 28th, 2017

Importante incontro sul rilancio turistico con la vice ministro Dorina Bianchi

Utile incontro a Chiavari (sala conferenze Defilla) con la viceministro al Turismo Dorina Bianchi (Ministero dei Beni ambientali e culturali e al turismo MiBACT).
Il turismo è una delle voci che più portano denaro a uno Stato asfittico, e quindi dovrebbe essere al centro di ogni attenzione da parte delle Amministrazioni.
L’incontro con l’onorevole di Alternativa Popolare Dorina Bianchi è avvenuto alla presenza del sindaco di Chiavari Roberto Levaggi, e di altri due sindaci del Tigullio (Rocca di Zoagli e Sommariva di Cogorno-San Salvatore), oltre che di Gino Garibaldi e Marco Conti (rispettivamente coordinatore regionale e provinciale di AP) e di assessori e consiglieri regionali e del Tigullio.

Come è possibile che un referendum nel 1993 abbia barbaricamente cancellato il Ministero del Turismo? Non è a caso, se siamo crollati a livello internazionale al quinto posto (dovremmo essere i primi di gran lunga), con “postacci” come Berlino che hanno superato Roma per presenze turistiche -anche per colpa delle amministrazioni romane. Dice l’on. Bianchi:

Dopo oltre 30 anni siamo riusciti a dare vita a un Piano nazionale per il turismo. Incredibile a dirsi, ma prima non c’era nulla: nessuna public policy per un settore che porta agli italiani il 10% delle entrate del PIL con ben 2,5 milioni di occupati, pari al 10,9% di tutta l’occupazione nazionale. Gli arrivi dall’estero sono in crescita del 3%, ma si arriverà al +5%.

Molta attenzione il Ministero sta portando alla Cina, dove “ci sono città da 20 milioni di abitanti con oltre 10 milioni di super ricchi (e 100 milioni di turisti potenziali), tutti interessati a conoscere l’Italia“.
Rispetto a Chiavari, Dorina Bianchi ha garantito la:

Massima attenzione del Ministero al Teatro Cantero, a Palazzo Rocca e agli spazi museali. Ma vi sono possibili finanziamenti per l’edilizia scolastica [di cui c’è molto bisogno in città, così come di lavori anti alluvioni e di posteggi per residenti, NDR].

Riscontri positivi a un intervento di Tigullio News per la realizzazione di un percorso pedonale (a livello mare e a mezza costa) tra Chiavari (zona Preli-Gruppo del Sale) e Zoagli, e da Zoagli fino a Rapallo. L’opera offrirebbe al Tigullio un atout formidabile per il suo rilancio turistico.
La segnaletica dei sentieri tra Chiavari e Zoagli sarà presto rifatta, e il percorso fino a Rapallo è già disegnato, con lo stesso stile rispettoso del paesaggio e dell’ambiente della magnifica passeggiata di Zoagli, ha ricordato il sindaco di Zoagli Franco Rocca.

Santuario delle Grazie, Chiavari