Published On: Ven, Mar 23rd, 2012

In comune da più mandati? Paga la “tassa di soggiorno”

Andrea Carannante

Andrea Carannante

RAPALLO. Una proposta tra il serio e il faceto nell’ormai consolidato stile provocatorio di Andrea Carannante. Il candidato sindaco del Partito Comunista dei lavoratori ha inserito infatti nel programma elettorale la proposta di istituire una “tassa di soggiorno” nei confronti dei politici rapallesi che abbiano svolto più di due mandati in Comune o altri enti pubblici o società a maggioranza pubblica.

Una soluzione già avanzata dal movimento cinque stelle nel Comune di Spoleto lo scorso gennaio 2012 in occasione del dibattito Comunale sull’introduzione di un balzello ai turisti della celebre località medievale umbra.

L’imposta dovrebbe essere una trattenuta dallo stipendio, a tutti i politici che abbiano “soggiornato” in enti pubblici per più di due mandati e in base ad uno uno studio contabile, che sarà pubblicato prima delle elezioni comunali di maggio, sull’ammontare del gettito fiscale, la misura potrebbe esser sufficiente per mettere a norma le scuole ed adeguare le palestre della nostra città – argomenta Carannante – inoltre siamo dell’idea, prima di tutto come cittadini, che i signori del palazzo, quando sbagliano o arrecano danno alla città dove amministrano, dovrebbero pagare di tasca, così quando mancano di amministrare“.

Non crede che possa sembrare una proposta semplicistica e provocatoria? Forse, “ma in questo modo saremo certi che, qualora questa norma fosse istituita, potrà essere spesa in modo proficuo ed efficace per la città di Rapallo garantendo quindi un ritorno economico anche per tutti cittadini che subiscono da troppi anni le scelte degli amministratori pubblici, con pessimi risultati“.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>