Published On: Ven, Mar 6th, 2020

In Liguria 24 casi di Covid-19. Aiuti per famiglie e aziende, 42 “sorvegliati” nel Tigullio

Si mantiene stabile il numero dei contagiati da coronavirus alias Covid-19 in Liguria, regione dove i positivi ospedalizzate sono 24, con 4 decessi.
Vi sono poi 469 persone sottoposte a sorveglianza attiva a domicilio, 42 delle quali si trovano nel Tigullio, area ASL4.
“L’obiettivo del team sanitario [di cui fa parte anche il direttore del reparto Malattie infettive di San Martino Matteo Bassetti, NDR] è quello di ricostruire la catena epidemiologica dei soggetti. Persone che si sono aggirate in Liguria su cui si deve ricostruire il tracciato. Fino ad oggi comunque le misure di contenimento adottate hanno funzionato abbastanza bene”.

Il gruppo di lavoro regionale sta cercando di individuare “Strutture in Liguria dove effettuare le quarantene con un certo numero di stanze attrezzate. Per questo è previsto domattina un incontro presso la Prefettura di Genova per cercare di trovare soluzioni idonee con la collaborazione dei sindaci”.
Secondo noi, ci si deve muovere a livello dei singoli Comuni, accorpando quelli piccoli dell’entroterra, delegando ai territori l’individuazione di siti adatti, e sempre sperando che non si giunga a numeri assurdi, come la influenza “spaziale” del 1968, che colpì milioni di italiani con 20.000 morti (i morti furono un milione in tutto il mondo).

Arrivano misure a sostegno di famiglie (tele-lavoro, mutui) e aziende e mondo del lavoro (nessuno dimentichi le partite Iva, ridotte alla fame e ormai destinate alla rivolta come il piccolo commercio).
In Liguria, il commercio e il settore turistico possono solo sperare che il contagio si fermi entro maggio, di modo che con una buona campagna rassicurativa per i turisti esteri, si possa recuperare nel corso dell’estate. Di sicuro la Pasqua sarà una Quaresima, quanto a presenze turistiche… Si richiederanno al Governo liquidità e ammortizzatori sociali.

TRAGHETTO IN QUARANTENA
Si sta cercando una struttura dove collocare l’equipaggio della nave, evitando che questo resti confinato sulla stessa, come ai tempi del vaiolo…