Published On: Mar, Gen 22nd, 2013

Incendio Cantierino di Riva Trigoso, prime voci sulle cause

Questa mattina sono riprese -per breve tempo- le fiamme nel capannone del Cantiere navale ligure (Cantierino) di Riva Trigoso, bruciato ieri sera. [AGGIORNAMENTI in questo nuovo articolo su Tigullio News.]
Di conseguenza il piano di bonifica ambientale a questo punto è ancora bloccato, a partire dall’emergenza dell’amianto combusto e polverizzato.

Per quanto riguarda le ipotesi sulle cause del disastro, si fanno largo alcune voci:
1. Nonostante la recinzione, l’accesso ai magazzini era possibile.
2. Nei magazzini vi erano bidoni di vernice, colla e solventi Stoppani, altamente infiammabili.
3. Vi erano anche vecchie bombole di ossigeno per saldatura, vuote, ma probabilmente con ancora una piccola quantità di gas all’interno.
4. E’ possibile che la vernice sia stata trafugata in qualche modo?
5. E’ possibile che una sigaretta buttata per terra nell’area con vernici e gas abbia innescato l’incendio?
6. Sembra che in molti a Riva sapessero che si poteva entrare -e prelevare- nei magazzini.

Nella mattinata sul posto si erano recati gli operai di una ditta specializzata nel trattamento dell’amianto Eternit, nulla di particolare era stato segnalato. L’incendio è scoppiato alle 17:30.

Circa 20 anni fa un incendio aveva mandato a fuoco la sede della Lega navale, con delle taniche di nafta all’interno. Causa possibile una sigaretta accesa. E’ successo lo stesso, oppure si tratta di dolo?

Foto by Cristina e Robi (Mugugni SL)

Foto by Cristina e Robi (Mugugni SL)

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>