Published On: Gio, Lug 20th, 2017

Inclusione sociale, l’IC Rapallo è primo in Liguria: dall’Unione Europea 45.000 € di fondi per attività extrascolastiche

Dall’Istituto Comprensivo Rapallo riceviamo il seguente comunicato:

L’Istituto Comprensivo Rapallo si piazza al primo posto nella graduatoria delle 67 scuole liguri per i progetti europei di inclusione sociale e lotta al disagio e riceverà un contributo di 45.000 euro (44.960,10 per l’esattezza) per la realizzazione di interventi per il rafforzamento delle competenze di base e il contrasto alla dispersione scolastica.

Dopo la pubblicazione nei giorni scorsi delle graduatorie provvisorie, ora c’è la conferma ufficiale: grazie ai PON-FSE (programmi operativi nazionali – fondo sociale europeo), piani di investimento europeo, 4633 scuole in tutta Italia, di cui 67 in Liguria (circa un terzo del totale) avranno accesso a finanziamenti europei per realizzare attività in orario extrascolastico di potenziamento dell’offerta formativa.

«Siamo felicissimi del finanziamento che l’Istituto riceverà – afferma Giacomo Daneri, Dirigente scolastico dell’IC Rapallo – ed è un’enorme soddisfazione avere ottenuto il primo posto in Liguria: il progetto è stato costruito immaginando un aumento e un miglioramento di una serie di attività che l’Istituto svolge ormai da anni per contrastare la dispersione scolastica, per aiutare gli allievi in difficoltà e per valorizzare i talenti degli studenti. Viviamo quindi questo successo come un riconoscimento della bontà del lavoro svolto fino a questo momento. Inoltre è premiato lo sforzo di costruire una rete di enti e associazioni per costruire azioni a favore della comunità scolastica: in questi anni sono stati stretti rapporti significativi per reperire risorse umane ed economiche. Basilare è stato per esempio l’apporto del Comitato Genitori Rapallo, che ha sostenuto l’Istituto da me diretto con donazioni, sottoscrizioni, impegno nella manutenzione dei locali. La capacità di costruire relazioni di questo tipo aveva proprio un suo spazio nella valutazione dei progetti e la sua validità era già stata riconosciuta per esempio dalla Compagnia di San Paolo che per due anni consecutivi ha premiato i nostri progetti, con un importante finanziamento».

A ribadire le parole del Dirigente è il titolo del progetto presentato e valutato così positivamente: “Per educare un ragazzo ci vuole un villaggio”, proverbio africano, riproposto da Papa Francesco nella giornata dedicata alla scuola del maggio 2014. Il titolo sottolinea la necessità di tutto il mondo adulto cittadino di prendersi in carico l’emergenza educativa che caratterizza i nostri tempi e davanti alla quale la scuola non può essere lasciata sola.

L’Istituto grazie al finanziamento europeo potrà organizzare e offrire gratuitamente alle famiglie nove diverse attività per le scuole elementari e medie: sono previsti corsi di educazione motoria e sport, di potenziamento delle competenze linguistiche (lingua Inglese), di canto corale, di scoperta di sé attraverso le arti, di scrittura creativa, di laboratorio scientifico e di aiuto al metodo di studio. Tutti i corsi sono di 30 ore ciascuno e saranno svolti in orario extrascolastico, nella prospettiva di una scuola che possa sempre più essere centro di aggregazione per i giovani.

Qualche curiosità: sul territorio del Levante della provincia di Genova hanno avuto accesso ai finanziamenti anche gli Istituti comprensivi di Cicagna, Lavagna, Chiavari 2, Recco, Cogorno, e gli Istituti superiori Natta di Sestri Levante e Marconi-Delpino di Chiavari. Scorrendo le graduatorie delle altre regioni, il punteggio dell’IC Rapallo risulta non solo il primo in Liguria, ma anche il secondo assoluto in tutto il Nord Italia (Piemonte Lombardia, Veneto, Friuli e Liguria), su quasi 900 istituti, dietro soltanto a una scuola piemontese.