Published On: Mer, Apr 3rd, 2019

Incontri molto partecipati per Laura Corsi, candidata Sindaca di Lavagna

Ieri la candidata di 100% Lavagna Laura Corsi ha incontrato gli abitanti del Ponte e della Moggia. La partecipazione è stata così numerosa che la sala messa a disposizione non conteneva tutti i presenti. L’argomento clou è stato il tristemente noto muraglione dell’Entella aborrito da tutti e su cui il candidato Sindaco ha dato ampie garanzie. Laura Corsi non solo vuole fermamente opporsi alla realizzazione della diga Perfigli, ma vuole realizzare un piano alternativo, basato sul dragaggio della barra sabbiosa alla foce che è invece il primo e necessario intervento per ridurre il rischio di esondazione.

Si tratta poi di ripascere le spiagge di Cavi e di Lavagna, cosa che però andrà studiata con attenzione, per evitare al massimo che -alla prima mareggiata- la sabbia venga trascinata verso Sestri Levante.

Un seguitissimo e applaudito intervento del Prof. ELTER ha delineato inequivocabilmente le procedure da seguire contro il rischio idrogeologico.

L’Avv.to Michele Nannei ha poi presentato la situazione debitoria del Comune di Lavagna, utilizzando i dati della pronuncia della Corte dei Conti e delle numerose sentenze che si sono succedute nello scorso anno, che hanno evidenziato le gravissime responsabilità delle precedenti Amministrazioni politiche nel produrre la voragine nelle casse del Comune.

Nel decennio 2004 -2014 l’indebitamento per mutui è passato da circa 10 a 26 milioni di euro a cui sommare ulteriori debiti fuori bilancio generando una voragine incredibile.

Cristiano Magri e l’architetto Marina Tiscornia hanno illustrato alcuni progetti realizzabili e fattibili nel quartiere con poca spesa e notevole vantaggio per la collettività.:
– Campetto sportivo e area fruibile per il riposo e l’aggregazione sociale;
– pista ciclabile e pedonale sul lungo Entella;
– pulizia ,cura e arredo delle Piazze e dei luoghi pubblici.

Un argomento sentito da tutti è stato chiarito dal dott. R. ROLANDELLI: la VIABILITÀ. La rotonda all’uscita dallo svincolo , proposta di soluzione per via Suea. Miglioramenti conseguenti sia nella piazza della Chiesa sia nella viabilità del quartiere in generale.

Promuovere un sistema di vivibilità ambientale della zona che sia fruibile dagli abitanti e attrattiva per i turisti.
Vigilanza e sicurezza nel quartiere anche grazie all’installazione di telecamere. La candidata Sindaco ha proposto il ritorno stabile della Processione e della Fiera tradizionale.