Published On: Sab, Ott 12th, 2013

Incontri su papa Adriano V Fieschi e su Porgy and Bess di Gershwin

Ottobono Fieschi, papa Adriano V

“Intra Sestri e Chiaveri s’adima

una fiumana bella, e del suo nome

lo titol del mio sangue fu sua cima”

(Dante, Purgatorio canto XIX)

Barbara Bernabò, storica, archivista e paleografa

Pierluigi Curci, attore

sabato 19 ottobre, ore 17.00

Dal cuore dell’America: jazz e dintorni

L’opera “Porgy and Bess” con

Louis Armstrong ed Ella Fitzgerald

Ezio Piola, Musicainsieme

in collaborazione con “Musica in Villa”

mercoledì 23 ottobre, ore 17.30

Spazio Aperto di Via dell’Arco, Santa Margherita Ligure

 

sabato 19 ottobre

Ottobono Fieschi, figlio di Teodisco e di Simona da Volta, della famiglia dei conti di Lavagna, nacque fra 1205 e 1215. Nipote di papa Innocenzo IV, si diede alla vita ecclesiastica e, dopo numerose esperienze come diplomatico in Italia e all’estero, l’11 luglio 1276, dopo sole tre settimane di conclave, fu eletto pontefice.

Assunse il nome di Adriano V e dopo pochi giorni si trasferì a Viterbo, forse per sfuggire alla canicola e ai miasmi di Roma. Ammalatosi, morì il 16 agosto 1276 senza aver potuto essere consacrato.

La dott.a Barbara Bernabò, che ha dedicato numerosi studi alle vicende fliscane, sarà a “Spazio Aperto” per approfondire la figura di questo personaggio che anche Dante ricorda nella Divina Commedia.

In quei versi Adriano, dopo essersi qualificato successor Petri, ricorda l’origine della sua stirpe con il titolo derivato dal fiume Lavagna, che bagna i territori fliscani della Val Fontanabuona: la sua collocazione fra gli avari non rende merito alla figura di Adriano, certamente ambizioso, e lascia aperto il dubbio di uno scambio di persona.

Nessuno meglio della dott.a Bernabò, storica e archivista “prestata” all’Ufficio Cultura del Comune di Chiavari, può chiarire le mille sfaccettature del personaggio che terminò l’opera patrocinata dallo zio Sinibaldo Fieschi (papa Innocenzo IV): la basilica di San Salvatore.

Insieme a lei sarà l’attore Pierluigi Curci che leggerà alcuni brani significativi.

 

mercoledì 23 ottobre

Tris di “assi” per un pomeriggio dedicato al jazz: la tromba chiara e brillante unita alla voce roca di Louis Armstrong e lo stile duttile, colorato e vorticoso di Ella Fitzgerald, uniti nella composizione di George Gershwin considerata la più grande opera americana del XX secolo.

L’avv. Ezio Piola, dell’Associazione “Musica in Villa”, guiderà all’ascolto dell’opera che, pur scritta da un compositore bianco ed ebreo, rappresenta l’epopea musicale del popolo di colore, amalgamando tutte le componenti della musicalità nera: il blues, lo spiritual, il dixieland, il jazz.

Entrambi gli incontri hanno il patrocinio del Comune di Santa Margherita.  Appuntamento sabato 19 e mercoledì 23 ottobre alle ore 17.00, in via dell’Arco 38 a Santa Margherita Ligure. L’ingresso, come per tutte le iniziative dell’Associazione “Spazio Aperto”, è libero e gratuito. spazioaperto.sml@alice.it      0185 696475

AdrianoV

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>