Published On: Mar, Giu 24th, 2014

Incontro con Stefano Trucco, finalista di Masterpiece (Rai3), autore di Fight Night

La RAI ha trasmesso nei mesi scorsi Masterpiece, il primo talent show televisivo per scrittori. Il  programma si è concluso a marzo. La RAI invitò, diversi mesi fa, aspiranti scrittori ad inviare all’emittente i loro racconti. Sono giunti a Masterpiece ben 4919 romanzi. La RAI ha effettuato diverse selezioni e 12 concorrenti hanno conquistato l’accesso alla fase finale trasmessa in televisione su RAI 3. Gli artisti, durante il programma, si sono cimentati in varie prove di scrittura. Vi era, tra questi concorrenti, uno scrittore di Genova, Stefano Trucco. L’artista ligure è giunto terzo. Il romanzo inviato da Trucco a Masterpiece è ambientato a Genova e verrà pubblicato da Bompiani entro la fine dell’anno. ”Fight Night è la storia di un combattimento di kick boxing tra due giovani genovesi che finisce per sfuggire di mano e coinvolgere mezza città – commenta Trucco, che dice ancora sul suo romanzo – Alessandro è figlio di un faccendiere suicida: cresciuto ricco e viziato ora deve rifarsi una vita partendo dal basso. Un ragazzo di carattere e sani principi ma narcisista e ambizioso. Il suo avversario, Ettore, è figlio del primo soldato italiano ucciso in Afghanistan. E’ una persona patologicamente irresponsabile, un teppista da stadio, ma forse c’è una possibilità di redenzione anche per lui”.

Fight Night non è il primo romanzo di Trucco. “Iniziai a scrivere molto presto, il mio argomento preferito era la fantascienza. Poi, per un po’ di anni, non riuscii a scrivere niente. Nel 2001 mi sbloccai, produssi un lungo romanzo di fantascienza. Lo stile e la struttura del racconto non erano di buona qualità ma quel tentativo mi è servito per esercitarmi. Con Fight Night sono riuscito a scrivere un buon romanzo”. Trucco, partecipando al talent televisivo, è diventato un volto noto al grande pubblico. “Tante persone incontrandomi per strada mi riconoscono. Provo un po’ di imbarazzo ma al contempo ciò mi fa anche piacere”. Lo scrittore ligure ha partecipato al talent televisivo per cogliere l’opportunità offerta da RAI 3 di farsi conoscere da famose case editrici.
“Ciò che mi ha spinto a partecipare al programma è la difficoltà a trovare editori che pubblicassero i miei racconti, non mi interessava diventare un personaggio della TV. Devo ammettere però che è stato molto interessante conoscere il mondo della televisione. Tra noi concorrenti, inoltre, si è sempre andati d’accordo e con alcune persone ho fatto amicizia”.
L’artista genovese, prima di essere scrittore, è un lettore. “Quando ero ragazzo leggevo molti libri di fantascienza e di storia. Successivamente ho ampliato i miei argomenti di lettura. Mi interessa la  narrativa italiana contemporanea e i miei autori preferiti sono Georges Simenon e Honoré de Balzac”.

Stefano Trucco

Stefano Trucco

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>