Published On: Gio, Feb 9th, 2012

Individuato maxi evasore a Rapallo

RAPALLO. La Brigata della Guardia di Finanza di Rapallo, nel corso di una complessa verifica tributaria, nei confronti di una società alberghiera, analizzando l’operazione di cessione delle quote societarie, mediante la quale era stato trasferito il complesso aziendale e la relativa gestione, da parte dei tre soci, con il subentro di un nuovo soggetto, ha scoperto che era stata omessa, nella dichiarazione dei redditi dei venditori, una parte cospicua del “guadagno netto” derivante dalla transazione, per un importo di oltre 6 milioni e 500mila euro, riferibile, essenzialmente, al maggior valore acquisito nel tempo dalla struttura, per effetto delle migliorie apportate e del positivo esercizio dell’attività imprenditoriale.

La rilevazione dell’ingente evasione fiscale ha richiesto un’approfondita e minuziosa opera di ricostruzione contabile a ritroso, volta a determinare l’effettivo valore, originariamente sostenuto per avviare l’attività economica, necessario per calcolare, contrapponendolo al prezzo pagato per la cessione delle quote societarie, la “plusvalenza” che doveva essere indicata nella dichiarazione dei redditi, da parte dei tre soci venditori. Questi ultimi, considerata la rilevanza dell’evasione, superiore ai limiti stabiliti dalla legge penale tributaria per configurare il reato di infedele dichiarazione, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria.

È stata proposta, altresì, all’Agenzia delle Entrate, l’avvio del procedimento per l’applicazione di misure cautelari sui beni patrimoniali degli evasori, per garantire il pagamento dei tributi dovuti e delle sanzioni.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>