Published On: Mar, Gen 21st, 2014

Interventi sulla viabilità nel Comune di Sestri Levante. Approvate molte nuove soluzioni

Ecco quanto ha deliberato la Giunta di Sestri Levante in merito alla viabilità, secondo il comunicato firmato dalla sindaca Valentina Ghio e dall’assessore ai Lavori pubblici Giorgio Calabrò.

“La Giunta Comunale nella seduta del 15 Gennaio ha approvato e finanziato una serie di interventi finalizzati alla sistemazione, completamento e miglioramento della viabilità, veicolare e pedonale, in diversi diverse zone del territorio comunale.
L’articolata programmazione consentirà, entro il 2014, di risolvere alcune criticità e di apportare migliorie alla viabilità ed alla sosta, oltre che al decoro urbano, in alcuni punti nevralgici sia del centro urbano che delle zone periferiche e frazionali.
Complessivamente sono stati approvati interventi per una cifra pari ad €. 133.606,52 ripartiti su vari interventi.

Il primo riguarderà la realizzazione di un’area di sosta e parcheggio all’incrocio “Lapide” (soluzione tra l’altro avanzata dall’opposizione di centrodestra in campagna elettorale). La progettazione prevede, intervenendo in una porzione dell’ampia aiuola ricompresa tra Via Sara e Via Aurelia nei pressi della nuova rotatoria, di ricavare 18 nuovi posti auto e 3 posti moto . Contestualmente sarà anche sistemato l’impianto di irrigazione e completato il verde delle aiuole e della scarpata di via Bo.
Nella stessa rotatoria e nelle strade adiacenti saranno poi installate le telecamere di sicurezza e video sorveglianza.

Sempre nelle zone limitrofe è previsto un secondo intervento e più precisamente alla rotatoria incrocio Via Sara e Via Bruno Primi. Realizzata lo scorso anno, verrà abbellita con il verde delle aiuole e dotata di nuovo impianto di irrigazione.

Un terzo lotto di lavori è stato destinato per apportare migliorie alla piccola rotatoria dell’incrocio Via per Santa Vittoria/Via Bruno Primi: per rendere più sicuro l’innesto in rotatoria dei veicoli provenienti da Via Bruno Primi in direzione Sestri/Riva, saranno apportate modifiche alla corsia di marcia mediante un leggero spostamento verso il centro della carreggiata in modo che i veicoli si dirigano meglio verso l’asse centrale della rotatoria stessa.

Un quarto intervento, da tempo pianificato, interesserà invece la centrale piazza S. Antonio, dove, al fine di conferire maggiore sicurezza ai pedoni che attraversano Via Fascie e contemporaneamente dare maggiore fluidità ai veicoli transitanti sulla stessa strada, l’attraversamento pedonale in adiacenza a Corso Colombo verrà spostato di alcuni metri verso Piazza della Repubblica.

Sempre in tema di viabilità nella stessa seduta del 15 Gennaio la Giunta Comunale ha deliberato la realizzazione di ultimi lavori migliorativi alla Piazza della Chiesa di Santa Vittoria ed al marciapiede di accesso alla scuola elementare.
A breve nella frazione sestrese potranno quindi riprendere i lavori già iniziati e finanziati con risorse dell’anno 2013. Nei prossimi giorni saranno sistemati alcuni elementi di arredo sulla piazza, tra questi le nuove paratie dell’isola ecologica e la restaurata pensilina per l’attesa dell’autobus.
Il progetto originale oltre al rifacimento della pavimentazione dei marciapiedi e all’installazione del nuovo arredo urbano sulla piazza, prevede anche la costruzione di un marciapiede della larghezza di 90 cm. lungo la Strada Provinciale n. 44, per il collegamento della piazza stessa con la scuola elementare.

Il nuovo stanziamento permetterà di apportare ulteriori migliorie al sopracitato marciapiede: infatti l’Amministrazione Comunale ha da poco concordato con il proprietario dei terreni a monte del tratto di strada provinciale interessata dai lavori, la cessione, a titolo gratuito da parte di quest’ultimo, delle aree necessarie ad incrementare sensibilmente la larghezza del marciapiede a progetto.
In tal modo il marciapiede passerà da una larghezza di 90 cm. previsti a circa 120 cm. e contestualmente verrà sensibilmente rettificata una curva che costituisce restringimento della strada. Con questa nuova progettazione si otterrà inoltre una miglioria per la visibilità a chi transita in auto e maggiore sicurezza e vantaggi alla viabilità pedonale.
Oltre a cedere gratuitamente il terreno necessario, il privato contribuirà anche finanziariamente alla realizzazione del muro di sostegno della scarpata, indispensabile per consentire l’allargamento della sede stradale nel suo complesso.
Questi lavori potranno pertanto riprendere dopo la stipula definitiva dell’atto di cessione gratuita dei terreni e l’approvazione, da parte della Provincia di Genova, della variante al progetto, operazioni che dovrebbero espletarsi nell’arco di circa 30 giorni.

Infine è stato deliberato un altro importante intervento sempre relativo a lavori stradali e che riguarda specificatamente l’abbattimento delle barriere architettoniche sul territorio comunale.
Un importo di €. 31.600,00 provenienti da Oneri 2013, sono stati destinati ad interventi per risolvere varie criticità e situazioni in diversi punti del territorio che costituiscono ostacolo per i portatori di handicap e/o con ridotte capacità motorie. Al fine di trovare e condividere le migliori soluzioni progettuali per situazioni talvolta anche complesse le scelte tecniche e l’individuazione delle criticità, sono state preliminarmente concordate con la Consulta dell’handicap e lo stesso criterio sarà adottato anche per le successive fasi progettuali. Questi interventi vanno ad aggiungersi ad altri già previsti, sempre in materia di abbattimento barriere architettoniche, tra cui la realizzazione del nuovo ascensore senza barriere per accedere ai diversi uffici del palazzo comunale”.

Commento

Si tratta di interventi utili e corretti. Per il futuro, auspichiamo che si apportino migliorie alla viabilità anche nella zona di ponente, all’altezza del sottopassaggio di Pietra Calante (col sacrosanto abbattimento del rudere di nessun valore finora vincolato dalla Sovrintendenza). Altro nodo, che dovrebbe migliorare con lo spostamento dell’attraversamento pedonale, è piazza Sant’Antonio: almeno un sottopassaggio con scale mobili azionate da pannelli fotovoltaici potrebbe migliorare la situazione, evitando le code estive che da Pietra Calante arrivano fino alla piazza centrale di Sestri.

Cartolina 1911, con la vecchia Aurelia "napoleonica"

Cartolina 1911, con la vecchia Aurelia “napoleonica”

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. Gatto nero ha detto:

    Finchè non si trova il petrolio a Sestri si continuerà a scavare! A parte che queste provvidenze il Comune è da quel dì che avrebbe dovuto farle. Ci sono delle priorità che vanno espletate. Esempio lampante è quello di fare risparmiare l’acqua,(certo con quello che costa),basta andare in Via Fasce sia da cima che da fondo uno la doccia se la può fare gratis. Come,direte voi? Ma è oltremodo semplice,basta aspettare che passi una macchina e con le pozzanghere formatisi la doccia è assicurata. Certo bisogna portarsi un’asciugamani da casa per non prendere eccessivamente freddo. Un ingegnere che abita nelle case ex FIT,nel primo lotto per intenderci,mi ha voluto dire che i manager del Comune sono ignoranti e che gli operai sono più ignoranti di loro,in quanto pur facendo le strade ed i marciapiedi,non hanno dato la giusta pendenza affinchè l’acqua s’incanali nei tombini. Anche in Via della Chiusa il discorso non cambia. Dei piccoli buchi per
    incanalare tutta l’acqua che il cielo ci manda. Questo per quanto riguarda l’acqua,delle altre amenità riscontrate il seguito alla prossima puntata!

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>