Published On: Gio, Lug 9th, 2020

Intollerabile caos notturno nella “baia del Silenzio” a Sestri levante. Urgono rimedi

Pubblichiamo il video che ci arriva da un residente “sestrino” nella baia del Silenzio. E’ girato attorno alle 2:30 di notte. Il video si aggiunge ad altri da noi pubblicati.
Secondo l’autore, che ha anche chiamato i carabinieri per denunciare il rumore, si trattava di un gruppo di adolescenti “milanesi” (almeno in buona parte). Tutte le sere davanti a un bar chiuso, lato mare. Ieri notte sono state danneggiate alcune barche, con una sassaiola contro le case. “Abbiamo in 3 residenti fatto video e sporto denuncia“.
Il problema è che ormai il caos notturno è totale in tutta la città -non solo in centro-, e quindi sarà bene intervenire per risolvere il problema, così come si cerca di fare a Santa Margherita ligure, dove il problema è già emerso con forza.
Anche perché il caos notturno produce seri problemi non solo ai residenti, ma anche al turismo. Un turista che sente questi rumori e queste voci su uno degli hotel che si trovano nella baia di Portobello molto difficilmente tornerà a Sestri levante in futuro, o la consiglierà a parenti o amici. Turismo significa denaro per la città, posti di lavoro…

Inoltre, che modello si formano i giovani di Sestri e del Tigullio, che assistono alle “performances” di questa bande giovanili occasionali? Il rischio di imbarbarimento sociale dei giovani locali non è da poco, se ciò cui assistono di notte è quanto segue.
Il problema va risolto presto e radicalmente.