Published On: Mer, Mag 31st, 2017

Invasione di topi, zanzare e blatte a Sestri (e Chiavari). Arredi in passeggiata?

Se fossimo in Cina sarebbe l’anno del Topo (in anticipo di 3 anni: il prossimo è previsto nel 2020). Topi sono stati visti ovunque: nei condomini di Sestri Levante -nel centro storico come a Pila e altrove- così come nel carruggio dritto di Chiavari, dove per i negozi il rischio è molto elevato, visto che si trovano a livello del suolo.
Il fenomeno è dovuto forse a eventi climatici, forse a un calo delle specie concorrenti (serpenti, gatti etc.), forse a un calo delle azioni di contenimento.
Per Tigullio News i gatti selvatici sono un eccellente cura demografica dei topi, fin dall’Antico Egitto, cioé almeno 4000 anni fa. Quindi: più gatti in giro, con meno fonti di cibo in scatola.

Per Marco Conti (Popolo per Sestri), a Sestri Levante servono più attenzione e risorse per la cura e la pulizia: “Dopo numerosissime lamentele ricevute da residenti, operatori commerciali e turisti ho deciso di presentare un’interpellanza in Consiglio Comunale per chiedere provvedimenti urgenti circa l’invasione di topi, zanzare e scarafaggi. Una città che punta sul turismo e sul buon vivere deve prioritariamente puntare sulla cura e sulla pulizia perché è inaccettabile il verificarsi di queste situazione che, in buona parte sono dovute alle scarse risorse che vengono destinate nella disinfestazione e ad un sistema di gestione dei rifiuti che alimenta il fenomeno.” Per Conti le risorse allocate per la derattizzazione sono troppo basse (4700 euro). Presentata interrogazione.

Interrogazione in Comune anche per il consigliere Albino Armanino, riguardo gli arredi urbani della nuova passeggiata a mare nella zona sopra il parcheggio di S.Anna.
Per Armanino le risposte di un anno fa dell’Assessore Calabrò sono rimaste lettera morta: “relativamente ai cestini la ditta fornitrice effettuerà la sostituzione entro i primi 10 giorni del mese di luglio senza alcun onere a carico del comune, relativamente ai corpi illuminanti è stata contestata alla ditta fornitrice i difetti riscontrati, la ditta ha ammesso in sede di sopralluogo che la zincatura evidentemente non è stata effettuata a regola d’arte. Allo stato stiamo ancora trattando con la ditta fornitrice per la sostituzione delle parti contestate e comunque il lavoro di sostituzione slitterà a dopo la stagione estiva.”  

Armanino RILEVA CHE, a distanza di un anno sono stati sostituiti solo i cestini, e la situazione risulta notevolmente peggiorata, con alcuni corpi illuminanti arrugginiti potrebbero anche staccarsi in caso di forte vento, che le lampade a terra , bucate dalla ruggine risultano pericolose (pensiamo se dei bambini vi infilassero le mani), che i legni posizionati a terra si sono arcuati notevolmente e potrebbero far inciampare gli utenti, soprattutto gli anziani, che le piastre di pietra  dei muretti si stanno staccando e alcune sono anche già rotte.

INTERROGA IL SINDACO E L’ASSESSORE COMPETENTE

Per sapere a che punto è il contenzioso con la ditta fornitrice dei corpi illuminanti, se non ritengano opportuno cambiare i legni deteriorati o sostituirli con una nuova pavimentazione, risistemare le piastre di pietra e sostituire le lampade a terra, considerando che questa situazione rappresenta un brutto biglietto da visita per i turisti e non è certo motivo di soddisfazione per i cittadini di Sestri.